Mutui: la domanda è vivace

Trend positivo per la domanda ma l’importo medio richiesto si abbassa sensibilmente



FTAOniline, Milano, 02 Mar 2016 - 11:56

La domanda di mutui da parte delle famiglie italiane si conferma in crescita ma, in compenso, continua la contrazione dell’importo medio richiesto che tocca il valore più basso in assoluto da quando il Crif ha iniziato a monitorare l’andamento della domanda.

Calano gli importi medi il trend resta positivo

La domanda di mutui da parte delle famiglie conferma il trend positivo anche in questo inizio di 2016 anche se l’importo medio dei mutui richiesti continua a diminuire.

E’ quanto ha rilevato il barometro CRIF che, nel dettaglio, riscontra un aumento delle richieste presentate agli Istituti del 48,6% rispetto a gennaio 2015.

In compenso, l’importo medio richiesto è di 120.144 euro contro i 125.918 euro dello stesso periodo del 2015 e ben al di sotto degli oltre 138.500 euro dell’inizio del 2010.

Prevale la richiesta di mutui di durata superiore ai 15 anni che rappresentano il 66,2% del totale.

Per quanto riguarda infine le richieste in relazione all’età la maggior concentrazione, sempre a gennaio 2016, si ha nella classe di età compresa tra i 35 e i 44 anni (36,4% del totale su un campione di 78 milioni di posizioni creditizie) un dato sostanzialmente il linea con il 2015.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.