Gli italiani preferiscono i conti correnti alle carte di credito

Italia ancora lontana dalle medie europee per l’utilizzo del denaro di plastica



FTA Online News, Milano, 21 Lug 2016 - 14:32

Non bastano le misure di incoraggiamento alla diffusione dei pagamenti elettronici visto che specialmente al Nord Italia i consumatori si orientano ancora sui conti correnti.

Un quarto delle nuove carte di credito è in Lombardia

Gli italiani continuano a preferire il conto corrente alla carta di credito.

Nonostante qualche passo in avanti sia stato fatto in questa direzione, l’Italia è ancora lontana rispetto alla media degli altri Paesi europei relativamente all’utilizzo del "denaro di plastica".

Il dato arriva da una recente indagine condotta dal comparatore di prodotti finanziari Facile.it su un campione di circa 100.000 richieste per nuove carte e conti correnti giunte al portale nei primi sei mesi del 2016.

Nel dettaglio, la ricerca di conti correnti è superiore i tre volte rispetto a quella relativa alle carte di credito.

E’ bene sottolineare che non in tutta la Penisola segue questo trend visto che dall’indagine emerge le regioni del Sud compaiano tra le prime posizioni per la comparazione delle carte di credito mentre al Nord si preferisce generalmente il conto corrente. Eccezion fatta per la Lombardia che occupa la prima posizione sia per le carte di credito che per i conti correnti con, rispettivamente il 22,7% e il 26,13%.

A seguire, sempre per la stessa classifica, troviamo il Lazio con il 17,4% del totale di ricerche per le carte di credito e il 16,75% per i conti correnti.

Nella lista delle regioni più interessate alle carte di credito troviamo poi la Campania e la Sicilia con una percentuale pari al 9,85% e 8,07%.

Per i conti correnti, infine, il terzo e il quarto posto sono occupati dal Veneto e dall’Emilia Romagna con il 9,03% e il 7,37%.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.