Come la crisi cambia la spesa

Si rinuncia al lusso e si presta maggior attenzione alle offerte



FTAOnline, Milano, 19 Ott 2012 - 16:45

Tagli a lusso e attenzione alle offerte: le famiglie combattono così la crisi, secondo quanto emerge dall'ultima ricerca “I comportamenti degli italiani al tempo della crisi” realizzata da Coldiretti-Swg.

La maggioranza delle famiglie sopravvive tra rinunce e tagli
Uno screening dello stato di salute economica delle famiglie italiane e un obiettivo puntato sul loro comportamento di spesa, ecco cosa è stata la ricerca “I comportamenti degli italiani nel tempo della crisi” realizzata da Coldiretti-Swg.
I dati raccolti dallo studio evidenziano una condizione di estrema difficoltà per numerosi nuclei famigliari, con gli italiani che, in mezzo alle difficoltà, si arrangiano tagliando le spese superflue e spendendo con oculatezza.
Nel dettaglio: solo l’1% degli italiani si può concedere dei lussi a fronte di un 24% di famiglie che versa in difficoltà economiche (+3% rispetto al 2011), con il 40% degli italiani che vive senza particolari affanni di motivazione economica. Dalla ricerca emerge anche come il 51% delle famiglie riesca appena a fare fronte alle spese indispensabili, senza però potersi permettere altro; per l'8% dei nuclei famigliari che hanno partecipato all'indagine, invece, ci sono addirittura difficoltà nel sostenere le spese basilari.

Il trionfo delle offerte
Se la maggior parte degli italiani ha difficoltà ad arrivare bene alla fine del mese, si ridisegnano le abitudini di spesa. Il 67% degli italiani affronta le difficoltà facendo la spesa in modo più oculato, il 59% utilizza quello che avanza per il pasto successivo, il 40% taglia le dosi acquistate e il 38% guarda con più attenzione la data di scadenza dei cibi. La stessa logica è utilizzata per il vestiario: il 53% degli italiani ha rinunciato o rimandato gli acquisti di abbigliamento e accessori.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.