Riciclare, prima regola per risparmiare

Tra i principali motivi per cui gli italiani pensano al riciclo al primo posto c’è il risparmio.



FTAOnline, Milano, 05 Gen 2010 - 15:59
Passate le feste…tempo di ricicli! Secondo un’analisi condotta da Coldiretti è ciò che fa un italiano su cinque con i regali di Natale che non sono stati graditi. Il popolo del Belpaese insieme ai tedeschi e agli spagnoli, sono tra i cittadini europei più tentati da questa pratica, mentre se si analizzano i dati raccolti da un’indagine condotta da TNS Italia per eBay.it, sono ben 13 milioni gli italiani che hanno intenzione di riciclare i regali inutili ricevuti a Natale. E di questi, oltre 5 milioni, non si farà scrupoli, mettendoli all’asta su eBay alla ricerca del migliore offerente. Cosa si ricicla di più?

Se Coldiretti dichiara che i prodotti con il minor tasso di “riciclo” sono quelli enogastronomici mentre i più riciclati sono i capi di abbigliamento, i prodotti per la casa o quelli tecnologici, i dati forniti da una ricerca condotta da TNS Italia per eBay.it dicono che a soli tre giorni da Natale sono oltre 8000 i regali messi all’asta su eBay contro i 6000 registrati nel 2008 e i 4000 nel 2007. Un fenomeno in crescita anno dopo anno visto che nel 2006 i regali non graditi erano solo 2000.
Confermati anche da TNS Italia la scelta di riciclare articoli di abbigliamento, soprammobili, cellulari, e prodotti tecnologici.

Perché si ricicla Cosa spinge gli italiani a riciclare dei regali non graditi? Sicuramente ciò che induce a rivendere o regalare a sua volta un regalo ricevuto è lo scarso gradimento per l’omaggio ma le ragioni sono anche altre. Tra i principali motivi per cui gli italiani pensano di riciclare i regali al primo posto, con il 47%, c’è il risparmio, complice anche la situazione economica difficile che sta attraversano l’Italia come il resto del mondo, il 33% pensa invece di utilizzare i proventi della vendita per regalarsi ciò che desidera, mentre il 18% ha dichiarato di utilizzare gli introiti per pagare le spese natalizie.

Cos’è gradito ricevere

Secondo un sondaggio on line condotto dal sito www.coldiretti.it, per il 39% degli italiani i regali più graditi sono proprio cibi e vini, il 21% sceglie invece un capo di abbigliamento, il 15% cd e dvd, il 13% novità hi-tech, il 12% altro.

Chi ricicla di più?

Secondo la ricerca condotta da TNS Italia, la parte d’Italia che più si dedica al riciclo è il Sud,  mentre il Nord Ovest del Belpaese si caratterizza per la più alta percentuale di parenti che sbagliano regalo e il Centro Italia invece è formato dal popolo più tecnologico e sono infatti coloro che più riciclano i regali on line vendendoli o mettendoli all’asta. Per quanto riguarda i profili delle persone che riciclano, nel 54% dei casi sono proprio gli amici a riutilizzare i regali meno graditi e più imbarazzanti, seguiti al secondo posto dai parenti (46 %) e al terzo dai colleghi di lavoro per il 9% dei casi.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.