Istat: nel 2009 cresciuti i depositi bancari

L'anno scorso i depositi bancari hanno raggiunto i 906 miliardi di euro



FTAOnline News, Milano, 25 Nov 2010 - 10:56

Non basta la crisi a fermare la tendenza degli italiani a risparmiare. A renderlo noto a tutti è l'annuario statistico dell'Istat relativo al 2009. Il documento certifica – mettendola nero su bianco – la propensione italica alla prudenza, rilevando una sensibile crescita per quel che riguarda i depositi bancari.

Dove sono i soldi degli italiani? In banca

Non è stata una crescita da poco, quella che i depositi bancari hanno fatto registrare a cavallo tra 2008 e 2009. L'anno scorso, infatti, si è chiuso con 90 miliardi di euro in più al riparo delle cassaforti delle banche rispetto all'anno precedente. Complessivamente, la raccolta bancaria del 2009 ha raggiunto la considerevole cifra di 906 miliardi di euro.

Nello specifico, più di due terzi dei depositi bancari appartengono a famiglie e istituzioni sociali private; la quota restante è proprietà di società non finanziarie (per il 19%), di amministrazioni pubbliche (il 3,5%) e di società finanziarie (l'8,8%).

Il settore assicurativo

L'indagine Istat concentra l'attenzione anche sul settore assicurativo. Relativamente all'anno 2008, la ricerca ha registrato – per le gestioni danni e vita – risultati pari rispettivamente a +365 e -2.949 milioni di euro.

Sul totale dei premi raccolti, il peso dell'attività del settore vita (59,3%) continua a dimostrarsi preponderante rispetto a quello del ramo danni (40,7%). 

Per quanto riguarda il portafoglio italiano, nel 2008 si sono registrate uscite per sinistri pari a circa 92,5 miliardi di euro, da suddividere in oltre 66 miliardi riguardanti l'assicurazione vita e capitalizzazione e 26,4 miliardi l'assicurazione contro i danni.

 

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.