I libri digitali sostituiscono la carta e fanno risparmiare

Con l’E-book un libro di testo per le scuole costa solo 10 euro.



FTAOnline, Milano, 05 Mag 2009 - 15:14

Arriva l’E-book a sostituire i libri di testo scolastici cartacei. E si parla di risparmio.

L’E-book non è altro che un testo in formato Pdf e, quindi, consultabile e scaricabile dalla rete.

Questo nuovo modo di studiare porta con sé due grandi vantaggi: un risparmio per le famiglie che non devono più spendere cifre esorbitanti per i libri scolastici e quindi meno code alle librerie e un peso in meno per gli scolari che non saranno più costretti a portare sulle spalle zaini pesanti carichi di libri.

Il risparmio

Si parla già di risparmio: infatti con l’avvio della progressiva adozione dei libri digitali, l’Adiconsum ha calcolato un abbattimento di spesa per le famiglie intorno al 10%.

Per “scaricare” un testo scolastico online si spenderanno mediamente solo 10 euro per ogni download.

La legge

Ad andare incontro ai genitori non è solo la rete con la proposta del testo digitale, ma anche la legge che ha stabilito, come dichiara il Ministro Gelmini, che “I testi adottati, sia in formato cartaceo che elettronico, non potranno essere cambiati per almeno 5 anni nella scuola primaria e 6 in quella secondaria. Questo per arginare quel fenomeno purtroppo molto diffuso delle nuove edizioni simili alle precedenti che le famiglie sono costrette ad acquistare buttando via libri quasi nuovi. Agli editori - sottolinea il ministro - resta comunque la possibilità di integrare i testi con appendici di aggiornamento”

Inoltre sono già stati scelti i testi scolastici per le scuole medie e entro fine maggio di quest’anno saranno scelti anche i testi per tutte le scuole elementari e le scuola superiori.

Infine si è deciso che a partire dal 20011-2012 il collegio docenti adotterà solo libri utilizzabili nelle versioni online scaricabili da Internet o al massimo le versioni “miste”, quelle cioè che integrano sezioni digitali e cartacee.

…E il libro cartaceo?

Ci si chiede se l’era del digitale soppianti del tutto quella della carta stampata, quella che ha accompagnato per molte generazioni e per molto anni gli scolari. Ci si chiede che fine faranno i libri di scuola, che oltre a contenere immagini e testo, si riempivano di sottolineature colorate e note a piè di pagina. La risposta è semplice: il libro digitale non soppianterà del tutto quello cartaceo ma sicuramente ne ridurrà l’impiego.

L’importante è cercare di non privarsi della lettura di un buon libro e di continuare ad alimentare la propria biblioteca personale.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.