Detrazioni al 55%: è boom di ristrutturazioni

Positivo il bilancio delle detrazioni fiscali: il due anni oltre 230mila domande



FTAOnline News, Milano, 18 Nov 2008 - 08:50

Le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni hanno avuto grande successo. Infatti i primi due anni di agevolazioni, il 2007 e il 2008, si chiudono con ottimi risultati: oltre 230mila le domande presentate dai contribuenti per gli interventi agevolati per un valore di 3,3 miliardi di euro e detrazioni per circa 1,8 miliardi.

La detrazione al 55%

Si tratta delle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie, quelle del 55% che prevedono sconti sugli interventi di ristrutturazione edilizia volti al risparmio energetico. Introdotte dalla finanziaria, le agevolazioni fiscali sono state prorogare fino al 31 dicembre dalla Finanziaria 2008.

Un bilancio in crescita

Il numero delle domande e il valore degli interventi mostra una crescita significativa: infatti da aprile 2007 a febbraio 2008 i contribuenti che hanno scelto di ristrutturare casa o cambiare la caldaia effettuando interventi diretti al risparmio energetico sono stati 106mila. Quest’anno sono già più di 70mila e le stime per il 2008 sono positive: dal momento che la documentazione potrà essere presentata fino a marzo 2009 si stima che il conteggio finale arriverà almeno a quota 130mila.  

Tra le tipologie di interventi prevalgono quelli sulle coibentazioni (infissi e pannelli isolanti a pareti e soffitti) e sulle caldaie (sostituzione dei vecchi impianti con quelli a condensazione) che insieme coprono circa due terzi delle domande totali. Sono meno frequenti gli interventi volti alla riqualificazione dell’edificio e l’installazione di pannelli solari per l’acqua calda.

Effetti ambientali

Quali sono gli effetti che si riscontrano a livello ambientale? Gli interventi realizzati l’anno scorso hanno permesso di ridurre di 196 mila tonnellate le emissioni annue di anidride carbonica. Le previsioni per quest’anno sono positive in quanto si stima che si andrà a raddoppiare. Sono invece 75 mila le tonnellate di petrolio equivalenti risparmiate ogni anno grazie agli interventi realizzati nel 2007.

Caldaie e infissi

Quelli sugli infissi sono gli interventi più frequenti. Ma questo tipo di intervento è detraibile? La sostituzione delle porte è agevolabile ai sensi della detrazione sulle coibentazioni? Si e no.

Si, se la sostituzione delle porte riguarda quelle d’ingresso che separano locali caldi da locali freddi, ma non sono soggette a detrazione se sono porte interne. Per le finestre, le persiane e gli scuri, la detrazione al 55% è valida ma solo se effettuata insieme alla sostituzione degli infissi.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.