Spostare il conto fa risparmiare

Si risparmia fino a 1.000 euro in un anno, ma in pochi lo fanno



FTAOnline, Milano, 19 Mar 2012 - 11:48

Può costringere a una lunga attesa e, nell’immediato, a qualche spesa supplementare, ma sul lungo periodo cambiare banca conviene. Una ricerca svolta da Altroconsumo.it ha rivelato che gli italiani – anche a causa di lungaggini burocratiche spesso create ad arte dalle banche per scoraggiare la mobilità dei conti correnti – sono restii a lasciare il proprio istituto di credito, nonostante i vantaggi che ne ricaverebbero.

Fino a 1.000 euro di risparmio in un anno

Un maggior dinamismo dei conti correnti avrebbe influssi positivi sul tasso di concorrenzialità del mercato bancario italiano e, soprattutto, sul portafoglio dei risparmiatori: a queste conclusioni è giunta un’ampia indagine di Altroconsumo.it, che ha appurato come trasferire il proprio conto da una banca a un’altra possa fare risparmiare dai 330 ai 1.000 euro in un anno.

Secondo quanto rilevato dall’associazione per la difesa dei consumatori, la maggior parte dei risparmiatori italiani non ha mai lasciato il proprio istituto di credito, nonostante i possibili vantaggi che potrebbero derivare da un simile passo. A sconsigliare la mobilità bancaria a ben il 55% dei consumatori sarebbero gli ostacoli posti dalle banche sulla via dei correntisti insoddisfatti che vorrebbero trasferire il proprio conto altrove.

Analizzando i foglietti informativi di 23 istituti bancari attivi in Italia, Altroconsumo ha infatti scoperto come un risparmiatore che desideri spostare il proprio conto corrente da una banca a un’altra debba aspettare in media 35 giorni (con attese che arrivano anche ai 4 mesi), un periodo durante il quale il risparmiatore è costretto a sostenere le spese di gestione dei conti in due banche differenti. Poiché si tratterebbe, in sostanza, di affrontare un esborso doppio, in molti si lasciano scoraggiare e non procedono al trasferimento dei proprio risparmi.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.