Risparmiare sui lavori di casa

Grazie al bonus, ristrutturazione edilizia al 50%



FTAOnline, Milano, 09 Nov 2012 - 12:34

Ancora poco più di sette mesi per poter beneficiare del bonus al 50% per ristrutturare casa. Infatti le nuove regole contenute nel decreto legge 83/2012 sono entrate in vigore il 26 giugno e valgono fino al 30 giugno del 2013. 

Le detrazioni
Il proprietario o l’inquilino che decide di ristrutturare la propria abitazione con lavori di riqualificazione più o meno importanti potrà detrarre la metà delle spese nella denuncia dei redditi.
In sintesi:
- per il periodo compreso tra il 26 giugno 2012 e il 30 giugno 2013 il bonus fiscale detraibile è pari al 50% delle spese sostenute per ristrutturare la propria abitazione, fino a un importo massimo di 96.000 euro;
- a partire dal 1° luglio 2013 la detrazione scenderà al 36% e l’importo massimo di spesa sarà 48.000 euro.

Cosa include
Quali lavori sono detraibili? Dal semplice cambio degli infissi, a ristrutturazioni importanti come la rimozione di barriere architettoniche, la creazione o lo spostamento di una parete interna, alcune opere di risparmio energetico, bonifica dall’amianto, l’abbattimento dell’inquinamento acustico, l’adeguamento degli impianti alle norme di sicurezza, la sostituzione delle finestre, il rifacimento del bagno o dell’impianto elettrico, l’istallazione di una nuova caldaia, l’applicazione alle finestre di film per la riduzione della luce solare. Sono escluse le opere di ordinaria amministrazione, come la tinteggiatura (previste solo nel caso di condomini), ma sono state incluse alcuni lavori minori, come l’installazione del salvavita, la porta blindata o l’impianto antifurto. Esclusi invece quei lavori che prevedono un aumento della volumetria.

I beneficiari
L’agevolazione spetta non solo a proprietari, ma anche ai titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie) che sostengano personalmente le spese. Lo stesso dicasi per locatari o comodatari, per cui anche chi vive in affitto ma vuole sostenere una spesa per la ristrutturazione ha diritto alle detrazioni.

Obblighi e non del contribuente
Per poter beneficiare del bonus al 50% ci sono degli obblighi che il contribuente deve rispettare come ad esempio il pagamento tramite bonifico dei lavori eseguiti, la conservazione di tutta la documentazione e la comunicazione all’Asl della data di inizio dei lavori. Più in generale deve conservare ed esibire, a richiesta degli uffici dell’Agenzia delle Entrate, i documenti indicati nel Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 2 novembre 2011.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.