Il Risparmio sulla Casa

Soluzioni per risparmiare sulle bollette e rispettare l’ambiente. Quali accorgimenti adottare per risparmiare sui costi



07 Apr 2008 - 11:56

La corsa senza freni del petrolio sta avendo pesanti ricadute sul settore energetico soprattutto per quanto riguarda le bollette della luce e del gas, che secondo uno studio condotto da Nomisma Energia, aumenteranno rispettivamente del 3,9% e del 4,1% nel prossimo trimestre aprile-giugno 2008. Il prezzo è di circa 57 euro su base annua: 17 euro in più per la luce mentre quasi 40 euro per quella del gas. Non è tutto. Anche il carburante e i generi alimentari hanno fatto la loro parte, così che la stangata annua sarà di circa 820 euro a famiglia.

Cosa fare per ridurre un po’ la spesa? Quali accorgimenti adottare per risparmiare sui costi?

Si può iniziare proprio dalla casa, arredandola con gusto ma soprattutto tenendo a mente il concetto di efficienza. Due gli imperativi: ridurre i costi e utilizzare fonti rinnovabili.

Con la Finanziaria 2008 è stata riconfermata la detrazione fiscale al 55% per i lavori di ristrutturazione a favore del risparmio energetico. Il Governo, infatti, ha prorogato di altri tre anni le agevolazioni per il risparmio energetico e i contribuenti hanno la possibilità di ripartire le detrazioni in un numero di anni compreso tra tre e dieci.

Di seguito alcune soluzioni:

Energia solare: oggi è possibile trasformare la propria casa in una piccola centrale elettrica grazie ad una fonte inesauribile e non inquinante, il sole. Installare pertanto impianti fotovoltaici sul tetto o a terra garantisce acqua calda per usi sanitari e per il riscaldamento degli ambienti o energia elettrica. Nel caso di impianti fotovoltaici l’energia elettrica prodotta viene remunerata per vent’anni dal gestore dei Servizi Elettrici.

Risparmio d’acqua: gli economizzatori idrici permettono di dimezzare i consumi di acqua . Sono regolatori di flusso dell’acqua e limitatori di portata. La loro funzione è quella di erogare meno acqua dei rubinetti normali ma senza però che il getto sia meno intenso, Pertanto, invece di erogare 14-15 litri d’acqua al minuto (rubinetti normali), ne emettono 7-8 litri al minuto. I regolatori di flusso possono essere applicati ai lavelli dei bagni, di cucina, ai bidet ma anche alle docce. Infine, esistono dei dispositivi che permettono di risparmiare l’acqua mentre ci si lava i denti in quanto dotati di sensori che si attivano nel momento i cui si avvicinano le mani al rubinetto.

Ambiente pulito. Esistono caldaie che garantiscono massima sicurezza, efficienza e un maggior risparmio nel periodo di scarso utilizzo di acqua calda. Inoltre rispettano l’ambiente per le basse emissioni inquinanti garantite dal bruciatore ceramico a premiscelazione totale e relativa fiamma blu.

Gli elettrodomestici: il risparmio parte anche dagli elettrodomestici che oggi sono contraddistinti dalla classe di efficienza energetica. Comprare un elettrodomestico di tipo A, quindi un apparecchio che consuma meno, se inizialmente può risultare più costoso, in seguito fa risparmiare sui costi e sull’energia impiegata per farli funzionare.

Serramenti: i serramenti sono molto importanti in quanto permettono di non disperdere il calore d’inverno e fresco d’estate. I migliori sono quelli con camere di isolamento e doppia guarnizione di battuta.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.