A far paura è la benzina

Gli italiani temono più il caro-vita dello spread



FTAOnline, Milano, 25 Set 2012 - 17:50

Negli ultimi mesi, termini propri della finanza sono diventati di uso comune. Ma gli italiani temono di più il famigerato spread o aspetti, assai più quotidiani, della crisi economica? Secondo uno studio promosso dalla Coldiretti non c’è dubbio: le famiglie hanno paura dell’aumento del costo della vita, mentre i temi della finanza – per quanto importanti – rimangono in secondo piano.

A far paura sono la benzina e il carrello della spesa

Lo spread tormenta il sonno solo del 3% degli italiani, che hanno al centro delle preoccupazioni – piuttosto – l’aumento del prezzo della benzina (48% dei casi) e il rincaro dei prodotti alimentari (25%).

Sono questi  i risultati di un sondaggio promosso dalla Coldiretti sul proprio sito internet, in cui è risultato che l’arrivo dell’autunno preoccupa le famiglie italiane anche per l’aumento delle spese scolastiche (così ha risposto il 5% degli intervistati).

Preoccupazioni a tavola

In poche parole: la crisi economica è ormai entrata nella vita quotidiana dei consumatori, costringendoli a fare i conti per arrivare a fine mese senza troppi problemi.

Tra i tanti effetti del momento di difficoltà, secondo la Coldiretti, sarebbe anche da annoverare la ricaduta sulla spesa alimentare. Stando alle rilevazioni svolte dall’associazione dei coltivatori diretti (in collaborazione con Ismea e relative al primo semestre 2012), con la crisi si sono svuotati i carrelli della spesa: gli acquisti di latte sarebbero scesi del 7%, quelli di olio del 5%; ma sono calati anche quelli di pesce (-4 per cento), carne di maiale e vino (-2 per cento), frutta, pasta e carne di manzo (-1 per cento).

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.