Belli oltre la crisi

Ogni mese mille italiani chiedono un prestito per sottoporsi a trattamenti estetici



Ftaonline News, Milano, 25 Gen 2012 - 15:50

La crisi c'è, non si discute: è tangibile nelle statistiche e nella vita di ogni giorno. Eppure, leggendo alcune statistiche ,viene il dubbio che non tutti abbiano ancora compreso (o magari non vogliano comprendere) la reale portata di quanto sta accadendo a livello economico e finanziario. Secondo Prestiti.it – broker online per il confronto dei prestiti - sono più di mille gli italiani che ogni anno sono disposti a chiedere un prestito pur di sottoporsi a qualche trattamento estetico.

Belli a ogni costo

Gli italiani che, nonostante la crisi, avvertono l'irrinunciabile esigenza della cura del corpo non sono pochi (più di mille al mese) e sono disposti a chiedere un prestito per trattamenti estetici di ogni tipo: dai veri e propri interventi di chirurgia estetica ai trattamenti di depilazione definitiva.

L'analisi svolta da Prestiti.it entra nel dettaglio dei finanziamenti richiesti.  Riguardo i prestiti richiesti per sottoporsi a trattamento estetico, alcuni dati sono sorprendenti. Per esempio, stupirà scoprire che il 56% delle domande di finanziamento è presentata da uomini (bisogna tuttavia notare che, per altre motivazioni, solitamente le donne che richiedono prestiti sono meno del 25% del campione totale).

È al momento di salutare gli "enta" che la maggior parte delle persone si convince della necessità di un trattamento estetico. Secondo quanto risulta a Prestiti.it, l'età media di quanti richiedono un finanziamento per un intervento estetico è di 40 anni, mentre l'ammontare medio del prestito è di 9.200 euro, da rimborsare in 5 anni (59 mesi).

Il finanziamento finalizzato a trattamenti estetici è richiesto soprattutto da dipendenti privati (nel 53% dei casi) e da liberi professionisti (12%), ma non mancano domande di prestito provenienti da pensionati, disoccupati e casalinghe (che insieme pesano per il 15% del campione).

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.