Risparmio: la barca a rate per i ricchi in crisi

Per far fronte alla crisi economica ecco la possibilità d’acquistare a rate le imbarcazioni di lusso



FTAOnline, Milano, 05 Ago 2009 - 10:52

Si dice che la crisi abbia colpito quasi tutti i settori e che le abitudini della persone siano cambiate a favore di uno stile di vita a favore del risparmio.

Siamo abituati alle rate della casa, o ai muti per l’acquisto di una vettura, di elettrodomestici, ma un po’ meno alle rate per i beni di lusso. Eppure, anche in tempi di crisi c’è una fatta della popolazione che non pensa minimamente a rinunciare al bene di lusso come ad esempio as una bella imbarcazione come lo Yacht.

La barca a rate

Tutti o quasi tutti , anche in tempi di crisi finanziaria potranno permettersi l’acquisto di una super barca e pagarla a rete. E’ questa la grande novità che sta prendendo piede sul mercato e che testimonia come la crisi abbia colpito buona parte dei settori produttivi compreso quello dei beni di lusso: il settore nautico infatti dall’ottobre 2008 aveva visto un calo notevole nelle domande. Oggi si registra un calo tra il 20 e il 35% in quasi tutti i mercati di sbocco non solo quello italiano.

L’iniziativa della barca a rate parte da Azimut-Benetti, primo gruppo privato al mondo nella nautica di lusso, cha da poco ha offerto la possibilità di acquistare una barca a arte.

Come funziona

E’ molto semplice; si pagano le rate come se si stesse comprando casa. Il prestito può arrivare a coprire fino all’80% del valore della barca, dura dai sette ai dieci anni e c’è l’ipoteca della banca. L’unica differenza rispetto ad un mutuo per la casa è che per le rate dello yacht non si può scegliere il tasso: questo è fisso ma è piuttosto competitivo in quanto è a livello del 4,99%.

Inoltre per il primo anno non si paga nulla e la prima rata scatterà dopo i primi 12 mesi di utilizzo.

I costi di uno yacht

Il bene di lusso a rate di cui stiamo parlando è certamente più accessibile ad un’ampia fetta della popolazione che non si vede costretta a esborsare in un solo colpo milioni di euro, ma allo stesso tempo rimanere comunque un articolo che non tutti si possono permettere per via dei costi davvero onerosi:

  • la barca più piccola costa non meno di 1 milione di euro
  • una barca dai 12 a24 metri ha un valore di circa 10 milioni di euro

Il successo

Chi ha sempre sognato la barca ma non poteva permettersela, da adesso può soddisfare il suo desiderio. L’iniziativa di Azimutt-Benetti, che ha lanciato una promozione per far conoscere al mercato lo “yacht a rate”, pare abbia avuto un riscontro: solo nelle prime settimane della produzione sono arrivate più di un centinaio di contatti e di questi 150 sono entrati nella fase della trattativa. C’è anche chi ha prenotato per se e invogliato dai tassi avrebbe anche opzionato la barca per il figlio.

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.