Risparmio: etichette energetiche anche per i televisori

La lettera A indica gli apparecchi che consumano meno, mentre la G quelli meno efficienti.



Milano, FTA, 06 Ott 2010 - 13:54

Non solo più lavastoviglie, frigoriferi, congelatori e lavatrici ma anche i televisori potranno avere l’etichetta energetica che darà spiegazioni sull’efficienza energetica del televisore.
Per il momento si tratta solo di una proposta cha arriva dalla Commissione europea che vuole dunque replicare anche per le tv il sistema di etichettatura già in vigore per frigoriferi e lavatrici. Per entrare in vigore la proposta dovrà ora essere ratificata da Parlamento e Consiglio europeo.

L’etichetta energetica
Per contrassegnare l’efficienza delle tv si userà una scala che andrà dalla lettera A (verde) per gli apparecchi che consumano meno, alla G (rosso) per quelli meno efficienti. L'etichetta dovrà essere presente non solo sul televisore, ma anche sui volantini pubblicitari e sulle schede tecniche presenti in negozio, come già avviene per gli altri elettrodomestici.

Il risparmio
La Commissione fa sapere che gli apparecchi di classe A, ovvero quelli che fanno risparmiare più energia, è vero che costano di più ma permettono un risparmio a lungo termine. Già le etichette per frigo e lavatrici, introdotte nel 1995,hanno dimostrato che acquistando un elettrodomestico di classe A si aveva un risparmio energetico di 1000 euro in 15 anni. Al momento, i produttori di televisori non sono obbligati ad applicare le etichette, che diventeranno obbligatorie a fine 2011. Per gli altri elettrodomestici invece, la Commissione ha introdotto tre nuove categorie: A+, A++ e A+++. Un frigo di classe A+++ fa risparmiare oltre il 60% di energia rispetto ad uno di classe A. “Oggi - spiega la Commissione - il 90% degli apparecchi venduti nell'Ue è di categoria A, la migliore. Tuttavia, le nuove tecnologie permetterebbero di ridurre della metà il consumo energetico dei prodotti di classe A”. Di qui l'idea di arrivare fino al livello A+++.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.