Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Fisco

Crisi del lavoro: se ne "occupa" anche il fisco


Al vaglio il nuovo pacchetto lavoro su detassazione e incentivi


FTAOnline, Milano 16 Nov 2009 - 12:25

E’ ufficiale, nel nostro Paese si è raggiunta la cifra record di 1 milione e mezzo di disoccupati. Il dato è fornito dall'Inps sulla base delle richieste di indennità di disoccupazione, ordinaria o con i requisiti ridotti. Il bilancio dei disoccupati si appesantisce se si considerano i 60 mila soggetti entrati nelle liste di mobilità a un passo dal licenziamento.

La cassa integrazione comunque marcia spedita verso un nuovo record: a ottobre infatti le ore hanno superato quota 716 milioni contro gli 800 milioni toccati nell'annus horribilis che fu il 1984.

A tal proposito il Governo starebbe adottando un apposito “pacchetto lavoro” per arginare i disastrosi effetti della crisi sull’occupazione.

Il pacchetto lavoro

Arriva secca la smentita dal Governo sulla possibilità di condono per i contributi Inps non versati. Sarebbero tuttavia diversi i provvedimenti in favore dei lavoratori che entro una decina di giorni dovrebbero essere definiti e presentati come emendamenti alla legge Finanziaria alla Camera.

Il pacchetto al vaglio del Governo prevede quattro argomenti cardine:

  • gli sgravi alle agenzie del lavoro che ricollocano stabilmente i disoccupati o i dipendenti in cassa integrazione,
  • la proroga di un anno della detassazione della quota variabile della retribuzione in scadenza a dicembre,
  • un nuovo intervento di sostegno al reddito per il "co.co.pro"
  • le misure di maggiore flessibilità all'accesso degli ammortizzatori sociali.

Sgravi per le agenzie di collocamento

Si tratterebbe di una vera e propria agevolazione fiscale per chi riesca a garantire una ricollocazione stabile. Nel caso invece al soggetto venga stipulato un contratto di tipo co.co.pro  si prevede per l’agenzia una indennità una tantum rafforzata in caso di mancato rinnovo del contratto (dal 10% attuale, calcolato sul reddito percepito nell'anno precedente, al 20 o 25%).

Detassazione del salario di produttività

Confermata per il momento l’aliquota secca del 10% sulla quota variabile della retribuzione. La proroga di un anno del così detto salario di produttività dovrebbe andare di pari passo con il ritocco della soglia di reddito (che potrebbe essere portata a 30-35mila euro annui) per estendere la platea dei potenziali beneficiari.

Nessuna notizia invece della possibilità di tassazione agevolata alle imprese che decidano di distribuire quote dei propri utili ai dipendenti oppure di coinvolgerli in forme di partecipazione.

Tredicesima nel mirino

Continuano intanto insistenti le richieste di detassazione della tredicesima da parte della Confcommercio, secondo cui l’escamotage potrebbe rappresentare un buon volano per la ripresa dei consumi. La confederazione guidata da Carlo Sangalli ha anche illustrato un’ipotesi di detassazione, valutando il costo. Le tredicesime da detassare, secondo Confcommercio, potrebbero essere quelle di chi percepisce un reddito fino a 75mila euro. La quota di detassazione dovrebbe variare dal 100 per cento, per i redditi fino a 15mila euro, al 10 per cento per la fascia da 55mila a 75mila euro. Il beneficio sarebbe così inversamente proporzionale alla ricchezza delle famiglie: dai 218 euro medi per gli scaglioni più bassi a 158 euro per i più ricchi. Il beneficio medio sarebbe di circa 200 euro. Il costo complessivo è di 5,47 miliardi, che sarebbero redistribuiti tra 27,3 milioni di persone.

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.