Imu: il ritardo forse conviene

Prima rata alle porte: la Cgia simula le sanzioni per i ritardi



FTAOnline, Milano, 11 Giu 2012 - 11:04

Pagare in tempo è sempre meglio, ma se non si dovesse riuscire a rispettare i termini stabiliti per versare la prima rata dell’Imu, il problema non sarà insormontabile; anzi, l’Associazione Artigiani e Piccole Imprese (CGIA) di Mestre ha calcolato che la sanzione prevista in caso di ritardi nei pagamenti è talmente bassa da rendere quasi conveniente attendere un po’ per sistemare i propri conti con il Fisco.

Le stime della Cgia

Nella simulazione proposta dalla CGIa si prende in considerazione il caso di un contribuente che debba pagare un’Imu di 150 euro e intenda farlo in tre rate da 50 euro l’una. Rispettando il calendario stabilito, il contribuente dovrebbe versare la prima rata entro il 18 giugno.

Se, per dimenticanza o scelta, l’ipotetico contribuente non riuscisse a versare l’importo dovuto entro il limite deciso, potrebbe comunque regolarizzare la propria posizione entro 15 giorni al costo aggiuntivo di meno di 1,55 euro. Con un ritardo compreso tra i 16 e i 30 giorni, la sanzione aumenterebbe a 1,60 euro, mentre con un ritardo tra 30 giorni e un anno, l’aggravio rispetto al dovuto salirebbe a 3,13 euro.

Necessaria cautela

Come avvisa la stessa Cgia, la simulazione dell’associazione mestrina è tuttavia da prendere in considerazione con la dovuta cautela: si tratta di calcoli tesi a esemplificare le possibili sanzioni cui si andrebbe incontro in caso di pagamenti in ritardo, non certo di un invito a non presentarsi puntuali all’appuntamento con il Fisco.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.