Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Fisco

Fisco, il bonus in busta paga arriva in automatico


Gli 80 euro promessi dal governo arriveranno con la busta paga di maggio


FTAOnline, Milano 05 Mag 2014 - 19:32

Il bonus Irpef per lavoratori dipendenti e assimilati sarà riconosciuto in busta paga a partire da maggio senza fare alcuna domanda. Chi ha tutti requisiti per ricevere il bonus, ma non ha un sostituto d’imposta (per esempio perché il lavoro si è chiuso prima del mese di maggio), invece, dovrà fare richiesta di rimborso in sede di dichiarazione dei redditi.

Buste paga più pesanti per i lavoratori da maggio
Il bonus Irpef per i lavoratori dipendenti consentirà di avere delle buste paga un po’ più pesanti a partire da maggio per chi guadagna fino a 24 mila euro.
Nel dettaglio, il bonus sarà erogato in tutti i casi in cui l’imposta lorda dell’anno è superiore alle detrazioni per il lavoro dipendente.
Il credito complessivo sarà di 640 euro per i redditi sino a 24 mila euro mentre si ridurrà progressivamente per i redditi che raggiungono i 26 mila euro l’anno.
Il credito dovrà inoltre essere calcolato in relazione alla durata del rapporto di lavoro considerando il numero di giorni lavorati nel corso dell’anno.
Nel caso in cui non sia possibile erogare il credito, per ragioni tecniche legate alle procedure di pagamento degli stipendi, il bonus sarà riconosciuto a partire dalle retribuzioni del mese di giugno, ma dovranno comunque assicurare al lavoratore tutto il credito nel corso del 2014.
Tutti coloro i quali hanno un reddito complessivo superiore a 26 mila euro devono comunicarlo al sostituto che recupererà il credito nelle successive buste paga o, se avrà percepito un credito in tutto o in parte non spettante, dovrà restituirlo nella dichiarazione dei redditi.

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.