Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Fisco

Finanziaria 2009, novità in dichiarazione


Via libera definitivo alla manovra finanziaria di fine anno


Milano 30 Dic 2008 - 09:25

Ottiene anche il consenso della Camera la Finanziaria 2009, che porta sotto l’albero natalizio degli italiani alcuni significativi benefici.

Dalle detrazioni sulle spese per asili nido, all’autoformazione dei docenti, passando per gli abbonamenti a bus e metro, Irap agevolata all’1,9% per gli agricoltori, sgravi fiscali per il personale e le imprese della pesca e degli autotrasporti.

Vediamo in sintesi le novità dell’anno nuovo:

Bonus ristrutturazioni

L’agevolazione Irpef e l’Iva ridotta saranno di casa ancora per un anno. Per i lavori fatturati fino al 31 dicembre 2011, rimane stabile la detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute, per un importo non superiore a 48mila euro per ciascuna unità immobiliare. Per poterne usufruire, è necessario indicare il costo della manodopera in fattura.

Proroga anche per l’agevolazione spettante agli acquirenti o agli assegnatari di immobili facenti parte di fabbricati interamente ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione o da cooperative edilizie che poi provvedono all’alienazione degli immobili. In questo caso, spetta una detrazione del 36% calcolata sul 25% del prezzo indicato nell’atto, comunque entro il limite di 48mila euro. Il termine entro il quale devono essere eseguiti gli interventi è prorogato al 31 dicembre 2011, quello per la stipula dell’atto al 30 giugno 2012.

Un anno in più anche per l’Iva al 10% sugli interventi di recupero del patrimonio edilizio realizzati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa.

Sconti Irpef
Docenti

Regalo gradito anche per i docenti che potranno beneficiare della detrazione Irpef del 19% per le spese di aggiornamento e autoformazione.

Introdotta dalla Finanziaria dello scorso anno per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado, anche non di ruolo con incarico annuale, la detrazione prevede uno sconto sulle spese documentate, con un limite di 500 euro. Il risparmio d’imposta massimo è, quindi, di 95 euro.

Abbonamenti servizi di trasporto

Prorogata fino al 31 dicembre 2009 anche la possibilità di detrarre dall’Irpef le spese per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, non superiori a 250 euro, con un massimo di risparmio d’imposta di 47,50 euro. La detrazione non spetta se le stesse spese sono deducibili, perché inerenti, dai singoli redditi (ad esempio, d’impresa o di lavoro autonomo) che concorrono a formare quello complessivo.

Rette asili nido

Diventa stabile, invece, la detrazione Irpef del 19% delle spese sostenute per il pagamento di rette per asili nido, pubblici e privati, con un limite massimo di 632 euro per ogni figlio e un risparmio d’imposta pari a 120,08 euro.

Carburanti

Pacchetto di sgravi fiscali anche per le accise su gas e Gpl.

A regime dal 2009 la riduzione del 40% delle aliquote di accisa sul gas metano per gli utilizzatori industriali, esclusi i termoelettrici, con consumo superiore a 1,2 milioni di metri cubi annui. L’aliquota passa così da 0,012 euro a 0,007 euro.

Viene stabilizzata e incrementata la riduzione dell’accisa su gasolio e Gpl utilizzati come riscaldamento in aree climaticamente e geograficamente svantaggiate e in Sardegna.

Diventa strutturale il credito d’imposta per i soggetti che utilizzano, come fonte di energia alternativa, le reti di riscaldamento alimentate con biomasse o energia geotermica.

Confermata invece per tutto il 2009, la riduzione del costo del gasolio e del Gpl utilizzati nelle frazioni parzialmente non metanizzate di Comuni ricadenti nella zona climatica E.

Stessa sorte per l’esenzione dall’accisa per il gasolio utilizzato nel riscaldamento nelle coltivazioni sottoserra. L’agevolazione è estesa anche agli oli vegetali utilizzati per fini energetici nelle serre.

 

 

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.