Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Fisco

Le tasse sugli stipendi pesano troppo


Il cuneo Fiscale in Italia è più alto rispetto agli altri Paesi.


FTAOnline, Milano 29 Mar 2013 - 11:01

In base ad una classifica stilata da Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, l’Italia rimane al sesto posto  nella lista dei 34 Paesi membri dell'organizzazione, per quanto riguarda il peso delle tasse sui salari.  In altre parole, il cuneo fiscale in Italia è più alto rispetto agli altri paesi Ocse. La pressione fiscale e contributiva continua a pesare molto sul costo del lavoro italiano.

Nel dettaglio
In base alla classifica, il cuneo fiscale in Italia per un single senza figli è al 47,6%,  mentre per una famiglia con reddito e due figli il cuneo fiscale è al 38,3%. Entrambi i dati sono superiori alla media Ocse, che è rispettivamente del 35,6% per un single senza figli e del 26,1% per una famiglia con un reddito e due bambini.

Per l’Italia, che conserva la stessa posizione rispetto al rapporto precedente, non ci sono sostanzialmente variazioni tra 2011 e 2012. Mentre c’è un aumento dello 0,4% tra 2010 e 2012, a fronte di un incremento medio Ocse dello 0,6%. Ma tra 2000 e 2012 il cuneo fiscale italiano sale dello 0,5%, mentre l’Ocse registra in media una flessione dell’1,1 %.

Da un punto di vista generale il prelievo medio è cresciuto in 19 Paesi ed è diminuito in 14. Ma tra il 2010 e il 2012 la pressione fiscale è salita in 26 Paesi e scesa in sette, invertendo l’andamento che era stato registrato tra 2007 e 2010.

Al primo posto della classifica Ocse troviamo il Belgio con il 56%, al secondo invece c’è la Francia con 50,2%, terza la Germania 49,7%, poi Ungheria (49,1%) e Austria (48,9%). Il Cile è ultimo con il 7%. Per quanto riguarda invece le famiglie con due figli, in testa alla graduatoria ci sono Francia (43,1%), Grecia (43%) e Belgio (41,4%).

A conferma di quanto sia elevato il cuneo fiscale in Italia ci sono i dati su costo del lavoro e salari netti medi annui, sempre di fonte Ocse. Nel primo caso l’Italia è al diciassettesimo posto, con 48.292 dollari, rispetto a una media Ocse di 44.626 dollari. Nel secondo il nostro Paese occupa invece la posizione numero 22 con 25.303 dollari, all’ultimo posto tra i grandi Paesi dell'organizzazione. Anche la Spagna ha un salario netto medio più alto (27.500 dollari), mentre la media Ocse è di 28.090 dollari.

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.