Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
Fisco

Agevolazioni prima casa: istruzioni per l'uso


Approvate con provvedimento del direttore dell’Agenzia le linee guida valide per gli istituti di credito


FTAOnline, Milano 06 Mar 2009 - 09:23
Arriva dall’Agenzia delle Entrate una bussola allo sconto sull’acquisto della prima casa a tasso variabile. Sono infatti appena state pubblicate con provvedimento direttoriale le indicazioni operative per ottenere l’agevolazione prevista dal decreto anticrisi. Sono infatti state rese note le modalità tecniche attraverso cui comunica a banche e intermediari finanziari gli intestatari dei mutui che possono fruire dello sconto. Viene indicato, inoltre, agli operatori economici come richiedere il credito d’imposta per ottenere la quota della rata del mutuo anticipata.
 
Tetto al 4%
Un decreto anti crisi a misura di famiglie e imprese, il Dl 185/2008, che ha stabilito che l’importo delle rate di mutui a tasso variabile da versare nel 2009 non possa superare una determinata cifra, calcolata applicando il tasso maggiore tra il 4% senza spread e quello stabilito dal contratto di mutuo alla data di stipula. La differenza tra il nuovo importo delle rate, più leggero, e quello fissato in base ai contratti originari, è a carico dello Stato.
Ciascuna banca erogante determina e anticipa, in base al criterio di calcolo indicato dall’anticrisi, per ciascun intestatario di mutuo, la parte delle rate attribuita allo Stato, che potrà poi recuperare con un credito d’imposta.
 
I beneficiari
Lo sconto sarà applicato unicamente ai soggetti (solo persone fisiche) che abbiano acceso un mutuo ipotecario a tasso variabile entro il 31 ottobre 2008. Il finanziamento può riguardare, secondo il testo di legge, sia l’acquisto, che la costruzione o la ristrutturazione dell’abitazione principale.
Sono agevolati anche i mutui rinegoziati in applicazione del decreto legge 93/2008 con effetto sul conto di finanziamento accessorio, oppure, a partire dal momento in cui il conto ha un saldo pari a zero.
 
Il credito d’imposta
Le banche potranno recuperare la parte delle rate del mutuo a carico dello Stato che hanno anticipato, usufruendo di un credito d’imposta, da utilizzare esclusivamente in compensazione e da indicare in un’apposta sezione del modello 770.
L’agenzia delle Entrate comunicherà ogni mese al dipartimento della Ragioneria generale dello Stato e al dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia, gli importi delle compensazioni utilizzate dalle banche, per garantire un monitoraggio dei flussi finanziari derivante dall’applicazione delle nuove disposizioni sui mutui.
 
Pocedure
Ciascun operatore finanziario dovrà indicare all’Agenzia il nome del soggetto autorizzato a ricevere i dati dei beneficiari.
All’interno dell’area autenticata del canale Entratel, nella sezione “Messaggi personalizzati”, l’Agenzia renderà disponibile, per quindici giorni, per ciascuna banca o intermediario finanziario, le informazioni relative ai propri mutuatari, individuati sulla base delle notizie presenti nell’Anagrafe tributaria, che possiedono i requisiti necessari per fruire dell’agevolazione.
Il file, per ciascun contribuente, contiene le seguenti informazioni: codice fiscale, categoria catastale dell’immobile e identificativo del mutuo comunicato alla banca, codice fiscale e denominazione dell’istituto di credito, anno di riferimento del flusso all’interno del quale la banca ha comunicato i dati sul cliente mutuatario.

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.