GSE, rinnovabile più di un terzo dell’elettricità italiana

Lo scorso anno erogati incentivi per 15,9 miliardi di euro



FTA Online News, Milano, 28 Mar 2017 - 18:24

L’ultimo rapporto 2016 del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) evidenzia che lo scorso anno circa un terzo dei consumi elettrici italiani totali è stato coperto con energia proveniente da fonti rinnovabili.

Il GSE è la società che colloca e ritira sul mercato l’energia prodotta dagli impianti incentivati, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo sostenibile del sistema energetico del Bel Paese. E’ anche il secondo operatore nazionale per energia intermediata e supporta la Pubblica Amministrazione nell’attuazione delle politiche energetiche.

Lo scorso anno il Gestore ha dunque erogato incentivi per 15,9 miliardi di euro: 1,5 miliardi sono stati recuperati con la vendita dell’energia ritirata e altri 14,4 miliardi di euro sono invece finiti in bolletta.

Da quest’anno sarebbe prevista comunque una graduale riduzione degli oneri in bolletta, stima il GSE, che ha calcolato in 106 TWh l’elettricità “verde” prodotta nel 2016: si tratta del consumo complessivo di cinque regioni come il Lazio ed è prodotto da oltre 700 mila impianti.

In definitiva quella del GSE è una promozione del Bel Paese, che ha già superato in questo campo l’obiettivo europeo al 2020, coprendo con le rinnovabili il 17,6% dei consumi finali lordi (sia elettrici, che termici, che nei trasporti).
Il rapporto del Gestore calcola inoltre che nel solo settore elettrico delle rinnovabili trovino impiego oltre 35 mila occupati permanenti.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.