Rapporto Irex, nel 2017 balzo degli investimenti italiani nelle rinnovabili

Tra estero e Italia si arriva a quota 13,5 miliardi di euro



FTA Online News, Milano, 18 Apr 2018 - 18:48

La nuova edizione del Rapporto Annuale Irex evidenzia che gli investimenti italiani nelle energie rinnovabili sono saliti nel 2017 a 13,5 miliardi di euro con un balzo dell'87,5 per cento. Si tratta in pratica di una potenza di 13,4 GW contro i 6,8 del 2016. Il rapporto realizzato da Althesys conteggia gli investimenti "utility scale" di soggetti italiani ed esteri in Italia e di soggetti solo italiani all'estero.

“L’aumento degli investimenti, in larga parte all’estero - secondo il ceo di Althesys Alessandro Marangoni a capo del team di ricerca - conferma in maniera inequivocabile che l’industria elettrica ha scelto le rinnovabili come asse centrale del sistema energetico futuro, tanto che le rinnovabili costituiscono l’85% della nuova capacità installata nel 2017”.

In particolare nel 2017 il rapporto Irex registra oltre 200 operazioni con una potenza coinvolta di 13,4 GW e un valore stimato in circa 13,5 miliardi di euro. I nuovi progetti tornano ad essere la parte principale, ma, nonostante il 55% delle operazioni sia in Italia, l’88% della potenza è all’estero. Le nuove iniziative nazionali sono infatti in crescita sul 2016, con 1,1 GW (400 MW l’anno precedente) e quasi 1,4 miliardi di euro. Le acquisizioni hanno riguardato 64 operazioni e 2.165 MW (controvalore di € 3,15 mld).
Il fotovoltaico copre il 44% dei deal, seguito dall’eolico (20%) e dalla Smart Energy (12%). Il mercato secondario degli impianti in Italia è ancora molto attivo con oltre 1.140 MW scambiati, dei quali il 48% sono eolici e il 42% fotovoltaici.

Trovano conferma inoltre alcune dinamiche del settore, a partire dai costi in ulteriore discesa di eolico e fotovoltaico in Europa. Le aste competitive hanno generato un rapido calo delle tariffe riducendo i ritorni degli investimenti, ma l’effetto è stato parzialmente mitigato dalla ripresa dei prezzi elettrici in ascesa dopo anni di calo. Il costo medio dell’elettricità (LCOE) dell’eolico di 44,2 €/MWh in lieve discesa rispetto al 2016 - evidenzia il report - assicura buoni ritorni degli investimenti in quasi tutti i Paesi.

Secondo il team guidato da Marangoni, gli scenari futuri indicano inoltre che si dovranno aumentare gli investimenti nel rinnovamento del parco termoelettrico e nei sistemi di accumulo (batterie e pompaggi). Sarà quindi opportuno e necessario definire in concreto la Strategia Energetica Nazionale con strumenti adeguati: dall'atteso decreto per il periodo 2018-20 alle misure per il rinnovamento degli impianti esistenti, dal capacity market ai meccanismi che favoriscano i contratti di lungo periodo.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.