S&P Global Ratings, l’espansione dei green bond continua

Negli ultimi cinque anni il mercato è cresciuto dell’80 per cento



FTA Online News, Milano, 06 Feb 2018 - 18:21

S&P Global Ratings si attende un rafforzamento del mercato dei green bond che potrebbe portare le emissioni quest’anno a 200 miliardi di dollari. Una ricerca dell’agenzia sottolinea che nel 2017 questo tipo di obbligazioni ha registrato un'ulteriore espansione sia per area geografica, che per varietà degli strumenti offerti.
Le innovazioni tecnologiche, finanziarie e normative dovrebbero alimentare la crescita del mercato dei green bond anche nel 2018.

L’analisi S&P Global Ratings evidenzia che nel 2017 l’Europa è rimasta la prima regione per questo genere di emissioni, ma che il Nord America sembra intenzionato a coprire rapidamente il gap. Dallo studio dell’agenzia emerge inoltre un mercato in rapida diversificazione ed evoluzione sotto molteplici punti di vista. Contribuiscono a questo sviluppo il potenziamento degli standard per il cosiddetto “green labeling”, incentivi da parte di alcune autorità e lo stimolo delle società e degli investitori a un maggiore monitoraggio, a una più accurata gestione e trasparenza sulle istanze ambientali e sulle azioni tese alla transizione verso un’economia a bassa impronta carbonica.

S&P Global Ratings sottolinea infine che al ruolo chiave delle banche nel decollo di questo mercato si è affiancato un crescente coinvolgimento di investitori privati, imprese e originator di prodotti di finanza strutturata. Negli ultimi 5 anni il mercato dei green bond è cresciuto complessivamente dell’80 per cento.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.