Banca Etica raggiunge il controllo di Etica SGR

Il secondo socio rimane la Banca Popolare di Milano



FTA Online News, Milano, 30 Giu 2016 - 17:02

Banca popolare Etica ha raggiunto la maggioranza azionaria della società di gestione del risparmio Etica SGR, passando dal 46,47% al 51,47% del capitale. In pratica Bpm le ha ceduto una quota, mantenendosi comunque secondo socio della SGR con una quota del 19,44 per cento. Di primo piano anche gli altri azionisti: Banca Popolare dell’Emilia Romagna (10%), Banca Popolare di Sondrio (9,87%) e Cassa Centrale Banca (9,22%).


Alessandro Messina, direttore generale di Banca Etica, ha affermato che Etica SGR è stata una novità assoluta per l’Italia quando tredici anni fa ha introdotto nel Bel Paese i fondi di investimento responsabili, ossia dei fondi “che adattano ai mercati borsistici il principio fondante della finanza etica: rendere pienamente consapevoli i risparmiatori sull'uso che si fa del loro denaro”. Oggi Etica SGR è leader per i fondi sostenibili in Italia ed è uno dei maggiori operatori del settore in Europa.  “Vogliamo continuare a crescere – ha aggiunto Messina - ma sempre con una forte attenzione alla coerenza tra mission e operatività. Per questo Banca Etica ha deciso di salire al 51% di Etica SGR”.
Il consiglio di amministrazione di Etica SGR ha inoltre nominato consigliere delegato Luca Mattiazzi, già suo direttore dal 2002 al 2006, nella fase di start-up e consolidamento. Mattiazzi è socio fondatore di Banca Etica, dove lavora dal 2006. Etica Sgr ha chiuso il 2015 con un utile netto di 3,4 milioni di euro (+90%) e commissioni attive per 25 milioni di euro (+83%). A maggio 2016 il patrimonio in gestione dei fondi Valori Responsabili ha superato i 2,4 miliardi di euro (+16% rispetto a fine 2015), mentre la raccolta netta da inizio anno ha oltrepassato i 316 milioni di euro. Il numero di clienti ha raggiunto la soglia dei 139.000, con una crescita netta del 20% nei primi cinque mesi dell'anno.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.