LIU BOLIN - BIG dal 21 al 28 Gennaio 2019

BIG – Borsa Italiana Gallery ospita Lui Bolin dal 21 al 28 Gennaio 2019, l’esposizione temporanea del celebre artista che la galleria Boxart di Verona propone in Italia in esclusiva, mostrando delle serie dove Liu Bolin si “dissolve” nei principali monumenti italiani.

Nato nel 1973 nello Shandong, dal 2005 ad oggi, Liu Bolin ha sviluppato una tecnica artistica unica nel suo genere, che parte dal concetto di body art ma arricchita da altre valenze concettuali ed estetiche. Usando sè stesso come una tela, indossando abiti tipici cinesi, l’artista si fa dipingere fino a scomparire in monumenti, oggetti, paesaggi. Da qui il suo soprannome di “Camaleonte”.

Inizialmente, il suo non fu un gesto a carattere estetico, ma di protesta. Nel 2005, infatti il governo locale del villaggio di Suojia decise di distruggere il suo studio, e Liu Bolin mise in atto la sua strategia: “sparire” nel muro e nella tettoia che stavano abbattendo. Documento drammatico di un dolore intimo che da ricordo funebre si è poi, nel tempo, attraverso altre esperienze, trasformato in slancio creativo.

Le prime opere dell’artista si concentrano sulla realtà cinese, alla quale rivolge silenziose critiche, le immagini parlano da sé.

L’incontro con l’Occidente, e in particolare con l’Italia (2008), è stato un punto di svolta nel suo lavoro: Liu Bolin vuole così diventare parte integrante della nostra cultura e delle nostre opere d’arte (Arena di Verona, Colosseo, Pompei, la Paolina del Canova, la Reggia di Caserta, il Duomo di Milano, il Teatro alla Scala…).

Di pari passo va anche la scoperta del Made in Italy (Ferrari, Masi) e della moda (Tod’s, Missoni, Valentino…).

bolin1


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.