Notizie Teleborsa

Riqualificazione e rigenerazione territori: protocollo d'intesa fra RemTech Expo e Green Building Council

void image (Teleborsa) - Rigenerazione urbana, come per l'area di Taranto, riqualificazione del parco immobiliare italiano, nel solco di una ragionata attuazione della Direttiva Case Green, e ricostruzione dei territori: sono queste le tematiche al centro del memorandum of understanding siglato dal General Manager di RemTech Expo e Consigliere Delegato Ferrara Expo, Silvia Paparella, e dal Presidente di Green Building Council Italia, Fabrizio Capaccioli, con l'obiettivo di portare avanto una serie di azioni congiunte volte a valorizzare le buone pratiche e le eccellenze a livello nazionale ed internazionale. Presenti alla firma il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Alessandro Morelli, ed il Generale di Brigata dell'Arma dei Carabinieri Giuseppe Vadalà, commissario unico per la realizzazione degli interventi sulle discariche abusive,

Questi i 5 pilastri del Memorandum: Creare opportunità di dibattito pubblico/privato al fine di valorizzare le buone pratiche e le eccellenze a livello nazionale ed internazionale; Riqualificare il parco immobiliare nazionale in attuazione della Direttiva Case Green per il rilancio della filiera edilizia, motore principale della crescita economica interna, grazie all'impatto sull'indotto e in generale sull'intera economia ed alla creazione di posti di lavoro non delocalizzabili (275 miliardi di euro entro il 2030 per la transizione energetica); Sostegno a politiche e regolamenti favorevoli all'edilizia sostenibile e al benessere occupazionale negli enti e nelle istituzioni governative; Progetti di rigenerazione e riqualificazione di intere aree a Taranto, tra cui la diffusione di standard e i protocolli su salute, benessere e sostenibilità; Cooperazione con la struttura del Commissario Unico di governo per la bonifica e messa in sicurezza delle discariche, con particolare riferimento per la realizzazione degli interventi successivi l'adeguamento alla normativa vigente delle discariche abusive presenti sul territorio nazionale e quindi per la rigenerazione e il riutilizzo del territorio con scopi e finalita' diversi di tipo sociale, turistico ricreativo e a favore degli impianti di energia rinnovabili.

"Con questo accordo di cooperazione – dichiara il General Manager di RemTech Expo Silvia Paparella – abbiamo l'ambizione di accelerare, in alcuni settori strategici per il paese, processi di intervento e rigenerazione dei territori inquinati e per qualche ragione sfruttati a lungo. Riqualificare un territorio significa gettare le basi per uno sviluppo equo e sostenibile che metta davvero al centro il benessere delle persone".

"Un'intesa in cui ci impegniamo a condividere e potenziare reciprocamente le conoscenze derivanti da attività di ricerca, sviluppo e innovazione, nonché a organizzare eventi di alto profilo per individuare le migliori soluzioni tecniche e metodologiche verso una transizione ecologica e digitale che sia guidata dalla valorizzazione del benessere del cittadino", spiega Fabrizio Capaccioli, Presidente del Green Building Council Italia a margine della firma.

Per raggiungere questi obiettivi - afferma il Sottosegretario di Stato Alessandro Morelli - "vogliamo dotarci di strumenti legislativi coerenti con gli obiettivi dell'accordo odierno, quindi industria e ricerca che si mettono insieme per contrastare i limiti oggettivi che l'Europa ci sta imponendo".

L'accordo siglato oggi tra GBC e RemTech Expo di Ferrara - riferisce il Commissario unico di Governo per le bonifiche delle discariche abusive, Gen. Giuseppe Vadalà - ha il pregio di imprimere una importante accelerazione di conoscenza e attuazione al fine della rigenerazione dei territori in modo sostenibile. Questa missione dell'Arma dei Carabinieri che sta bonificando e mettendo in sicurezza 81 siti di discariche abusive si alimenta di questo Accordo in quanto consente di applicare nei nostri lavori protocolli rispettosi dell'Ambiente e in linea con livelli di sostenibilità più adeguati.


(Teleborsa) 29-05-2024 18:55


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.