Notizie Teleborsa

Piazza Affari in rosso con le altre Borse europee

News Image (Teleborsa) - Piazza Affari e gli altri principali listini europei, che scontano il malumore generato dagli ultimi interventi di alcuni membri della Fed, che sembrano allontanare a settembre la tempistica del primo taglio dei tass. In questo clima si attende la pubblicazione domani delle minutes del FOMC, con un'agenda povera di spunti sul fronte macroeconomico.

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,087. L'Oro continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,31%. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 78,72 dollari per barile, con un calo dello 0,74%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +127 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 3,76%.

Nello scenario borsistico europeo si muove sotto la parità Francoforte, evidenziando un decremento dello 0,50%, contrazione moderata per Londra, che soffre un calo dello 0,38%, e Parigi scende dello 0,88%.

Scambi in ribasso per la Borsa di Milano, che accusa una flessione dello 0,95% sul FTSE MIB: il principale indice della Borsa di Milano prosegue in tal modo una serie negativa, iniziata venerdì scorso, di tre ribassi consecutivi; sulla stessa linea, si muove in retromarcia il FTSE Italia All-Share, che scivola a 36.683 punti.

In rosso il FTSE Italia Mid Cap (-0,87%); con analoga direzione, in discesa il FTSE Italia Star (-1,08%).

Maglia rosa tra i titoli del FTSE MIB a mostrare un buon guadagno, Saipem ottiene un +3,33%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Nexi, che segna un 2,24%.

Calo deciso per Hera, che segna un -2,15%.

Sotto pressione Mediobanca, con un forte ribasso del 2,02%.

Soffre Campari, che evidenzia una perdita del 2,01%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, D'Amico (+1,88%), De' Longhi (+1,24%), Cembre (+0,96%) e Industrie De Nora (+0,61%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Carel Industries, che prosegue le contrattazioni a -2,82%.

Preda dei venditori Ferretti, con un decremento del 2,73%.

Si concentrano le vendite su BFF Bank, che soffre un calo del 2,73%.

Vendite su LU-VE Group, che registra un ribasso del 2,05%.

(Teleborsa) 21-05-2024 11:40

Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
Campari 9,62 -1,15 17.35.21 9,602 9,836 9,70
Saipem 2,024 -0,30 17.39.31 1,978 2,068 2,03
Nexi 5,658 -3,55 17.35.28 5,658 5,898 5,87
Cembre 38,00 +0,13 17.35.21 37,60 38,25 37,90
Carel Industries 17,36 -0,46 17.35.11 16,96 17,60 17,40
Bff Bank 8,87 -0,89 17.35.03 8,77 8,96 8,935
Luve 25,75 +0,78 17.35.18 25,50 25,95 25,65
Mediobanca 13,525 -2,24 17.35.59 13,405 13,84 13,805
Hera 3,262 -4,23 17.35.19 3,234 3,416 3,404
Industrie De Nora 11,56 -2,86 17.35.29 11,45 12,03 11,92
D'Amico 6,22 -0,16 17.35.05 6,06 6,34 6,25
Ferretti 2,955 -2,15 17.35.05 2,945 3,045 3,04
De'Longhi 30,98 -4,03 17.35.02 30,38 32,30 32,28


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.