Notizie Teleborsa

Performance negativa per le Piazze del Vecchio Continente

News Image (Teleborsa) - Seduta difficile per Piazza Affari, che scambia in netto calo, in accordo con gli altri Listini continentali, che accusano perdite consistenti. Crescono le preoccupazioni per il possibile default di Evergrande - con implicazioni su tutto il settore real estate cinese - ma soprattutto si guarda a una settimana intensa per le banche centrali. Mercoledì sono attese le nuove decisioni di politica monetaria della FED, della Banca Popolare della Cina e della Banca giapponese. Giovedì è atteso il verdetto della Bank of England.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,171. Sostanzialmente stabile l'oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.757,2 dollari l'oncia. Forte riduzione del petrolio (Light Sweet Crude Oil) (-1,7%), che ha toccato 70,75 dollari per barile.

Balza in alto lo spread, posizionandosi a +103 punti base, con un incremento di 4 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari allo 0,72%.

Tra i listini europei pesante Francoforte, che segna una discesa di ben -2,16 punti percentuali, seduta negativa per Londra, che mostra una perdita dell'1,46%, e seduta drammatica per Parigi, che crolla del 2,10%.

Pioggia di vendite sul listino milanese, che scambia con una pesante flessione del 2,18%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share crolla del 2,10%, scendendo fino a 27.674 punti.

Negativo il FTSE Italia Mid Cap (-1,46%); come pure, in forte calo il FTSE Italia Star (-1,64%).

In questa giornata da dimenticare per Piazza Affari, nessuna Blue Chip mette a segno una performance positiva.

I più forti ribassi si verificano su ENI, che continua la seduta con -4,77% (pesa l'acconto sul dividendo).

Sensibili perdite per Stellantis, in calo del 3,58%.

In apnea Banco BPM, che arretra del 3,43%.

Tonfo di BPER, che mostra una caduta del 3,41%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Saras (+2,56%), Banca Ifis (+0,79%), El.En (+0,67%) e B.F (+0,55%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Biesse, che continua la seduta con -3,45%.

Lettera su Webuild, che registra un importante calo del 3,20%.

Affonda Sesa, con un ribasso del 3,09%.

Crolla Salcef Group, con una flessione del 2,96%.

(Teleborsa) 20-09-2021 11:03

Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
Webuild 2,162 +0,75 17.35.39 2,122 2,166 2,158
Eni 12,208 +1,90 17.41.05 12,06 12,226 12,078
Sesa 177,00 +2,31 17.40.21 172,00 177,60 174,00
Saras 0,724 +1,06 17.40.06 0,7172 0,7324 0,723
Biesse 26,70 -0,45 17.35.41 26,68 27,28 26,80
Banco Bpm 2,844 +0,96 17.35.22 2,832 2,906 2,84
B.F. 3,52 -1,95 17.35.58 3,52 3,58 3,58
El.En. 16,76 +0,36 17.35.29 16,42 16,96 16,70
Bper Banca 2,031 -1,41 17.35.47 2,031 2,082 2,063
Banca Ifis 17,01 -0,06 17.35.59 16,83 17,17 17,12
Salcef Group 19,50 +1,04 17.35.56 19,25 19,55 19,25


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.