Notizie Radiocor

Borsa: Europa ben impostata a meta' giornata, a Milano in rialzo petroliferi e banche

Sale l'attesa per annuncio della Fed. Euro poco mosso (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 22 set - Borse europee ben impostate a meta' giornata, mentre sale l'attesa per le decisioni che questa sera annuncera' la Federal Reserve, al termine della due giorni di riunione del Fomc, il suo braccio operativo. Gli investitori sono convinti che l'istituto centrale Usa rivedra' nei prossimi mesi la politica ultra-accomodante, che per adesso prevede l'acquisto mensile di asset per 120 miliardi di dollari al mese. Intanto ieri l'Ocse ha indicato che la ripresa economica prosegue, ma con minore slancio e ha cosi' esortato le banche centrali a confermare una politica monetaria accomodante. In piu' questa mattina la Banca centrale del Giappone ha confermato la manovra espansiva e la Banca centrale cinese ha iniettato liquidita' sul sistema. A proposito di Cina, il colosso immobiliare Evergrande, per scongiurare il fallimento, ha raggiunto un accordo con i bondholders. Mentre i futures americani preannunciano un avvio positivo di Wall Street, Parigi sale dell'1%, Londra dell'1,13%, Amsterdam dello 0,24% e Madrid delLO 0,64%. Francoforte guadagna LO 0,58%, nonostante l'istituto tedesco Ifo abbia dato una sforbiciata alle stime sul pil 2021, che salira' del 2,5%. A Milano il Ftse Mib segna un progresso dello 0,67%, mentre lo spread si attesta in area 100 punti.

A Piazza Affari come nel resto d'Europa corrono le azioni del settore petrolifero, confortate dal rialzo del valore del greggio (+1,7% a 71,67 dollari al barile il wti di novembre).

In particolare Eni vanta un +2,5%, beneficiando anche dei rumor sulla cessione di una quota della divisione EniPower.

Sono inoltre toniche le banche, con Unicredit che sale del 2,2%, mentre il mercato si interroga sull'acquisto degli asset di Banca Mps, anche se novita' emergeranno solamente dopo le elezioni. E' in evidenza anche Moncler (+2,3%), in vista del mega-evento organizzato dalla societa' sabato prossimo, in occasione delle sfilate milanesi. Per contro sono deboli i titoli del settore farmaceutico. Perdono quota le Ferrari (-0,8%) e le utilities. Nexi cede lo 0,9%, mentre il mercato si interroga su nuove possibili acquisizioni, dopo che l'ad, Paolo Bertoluzzo, ha dichiarato che il gruppo potrebbe guardare alla Grecia. Sul valutario, l'euro/dollaro vale 1,1731 (ieri a 1,1724) e 128,51 yen (128,076 yen), mentre il rapporto dollaro/yen e' a 109,53 (109,22).

emi-

(RADIOCOR) 22-09-21 12:58:48 (0316)NEWS 3 NNNN

 
Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
Eni 12,208 +1,90 17.41.05 12,06 12,226 12,078
Moncler 58,80 -0,03 17.35.40 58,80 59,64 59,36
Nexi 17,03 +1,01 17.35.54 16,855 17,205 17,185
Ferrari 192,15 +1,51 17.36.33 190,55 192,75 191,00
Unicredit 11,804 +0,77 17.38.19 11,75 11,886 11,83
Banca Monte Paschi Siena 1,09 -0,91 17.35.42 1,086 1,11 1,1045


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.