Notizie Radiocor

Mediobanca: Delfin (Del Vecchio) presenta proposte di modifiche a statuto -2-

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 28 set - 'Entrambe le proposte sono ispirate da principi di buon governo societario e di inclusione, che Delfin ritiene possano liberare valore per Mediobanca e per tutti i suoi azionisti', e' scritto ancora nel comunicato.

Nel dettaglio, e' spiegato, la prima proposta di modifica mira a rendere lo statuto di Mediobanca coerente con la normale prassi di mercato e con basilari principi di governance, abrogando delle norme statutarie che non hanno termini di paragone in alcuna altra banca o societa' quotata in Italia. 'Invero, imponendo la presenza di dirigenti di lunga data della banca all'interno del consiglio di amministrazione il requisito di composizione rende di fatto impossibile per il consiglio di amministrazione uscente, presentare una propria lista senza il diretto coinvolgimento e l'assenso del management in carica, e percio' sostituire il management quando cosi' richieda l'interesse delle societa''. Inoltre, e' indicato ancora, rende impossibile 'per gli azionisti, presentare una lista concorrente ogni qualvolta il consiglio decida di presentare una propria lista, in quanto - per esercitare un loro fondamentale diritto - gli azionisti dovrebbero individuare fra i dirigenti di lunga data della banca o del gruppo candidati disponibili ad accettare una nomina che, per sua stessa natura, si pone in concorrenza con gli amministratori uscenti e con l'amministratore delegato in carica al quale rispondono'.

Cosi' il requisito di composizione che Delfin propone di eliminare, finisce per isolare il management dal consiglio di amministrazione e dagli azionisti, pregiudicandone la capacita' di sovrintendere e monitorare il management, riducendo l'accountability del management della banca verso il mercato e diminuendo la contendibilita' di Mediobanca nel suo complesso.

La seconda proposta, invece, e' finalizzata ad aumentare la rappresentanza delle minoranze nel consiglio di amministrazione e migliorare gli standard di governance di Mediobanca, incrementandone l'indipendenza, la diversita' di background e l'inclusivita'.

Piu' precisamente, la rappresentanza a livello consiliare degli azionisti di minoranza di Mediobanca si colloca al di sotto della media di mercato, sia comparandola con l'indice generale di borsa (Ftse Mib), sia con le principali banche italiane. L'attuale numero di amministratori di minoranza in carica rappresenta soltanto il 13% sul totale degli amministratori contro il 20% nelle societa' di diritto italiano appartenenti all'indice del FTSE-MIB e il 18% nelle banche presenti nello stesso indice (dati al settembre 2021).

A tal proposito, Delfin propone di modificare lo statuto nel senso di incrementare la rappresentanza delle minoranze a livello consiliare dagli attuali due a tre o quattro amministratori (a seconda di quante liste di minoranza siano presentate) e, al contempo, di prevedere una disciplina sulla ripartizione degli amministratori da eleggere nel caso siano presentate due o piu' liste di minoranza, nell'ottica di assicurare che gli amministratori di minoranza possano essere tratti da differenti liste, essere espressione di diverse proposte e avere un diverso background. Il meccanismo proposto prevede che, qualora concorrano solo due liste (inclusa la lista di maggioranza presentata dal consiglio uscente o da un azionista), dovranno essere assegnati tre seggi alla seconda lista piu' votata e qualora concorrano piu' di due liste, dovranno essere assegnati quattro seggi alle liste di minoranza. In tal caso, i quattro seggi consiliari dovranno essere allocati tra le liste di minoranza in proporzione ai voti che ciascuna lista ha ottenuto applicando il metodo dei quozienti.

com-emi

(RADIOCOR) 28-09-21 20:03:02 (0693)NEWS 3 NNNN

 
Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
Mediobanca 10,43 +0,34 17.35.45 10,38 10,48 10,41


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.