Notizie Radiocor

Borsa: Europa cerca rimbalzo in avvio, a Milano (+0,8%) bene risparmio gestito

Prezzi del gas -3,3%, ma restano forti le pressioni (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 02 set - Le Borse europee, dopo i ribassi della prima seduta di settembre e del mese di agosto, cercano il rimbalzo e partono in rialzo, procedendo dunque in segno opposto rispetto a quanto avevano fatto i future nel pre-mercato. A tenere banco e' ancora il caro-energia (oggi i prezzi del gas naturale sono in calo, ma la tensione, anche speculativa, resta alta), mentre si discute di un possibile tetto ai prezzi europeo e di altre misure per contenere l'ascesa dei costi. Occhi anche sull'inflazione e sulle scelte della Federal Reserve, finora improntate a una strategia aggressiva e senza sconti contro l'inflazione e, quindi, sul rialzo dei tassi: cruciale sara' dunque il dato sull'occupazione americana di agosto, in arrivo alle 14.30 italiane. Tutti temi centrali nella campagna elettorale italiane e che saranno discussi anche durante il Forum The European House - Ambrosetti: la 48esima edizione si apre oggi a Cernobbio e durera' fino a domenica, con la presenza di economisti, politici e rappresentanti del mondo della finanza. Cosi' Milano sale dello 0,8%, con lo spread che si restringe in avvio a 234 punti, contro i 238 della vigilia, e il rendimento decennale che, dopo avere rivisto la soglia del 4%, e' ora in calo al 3,89%. In aumento anche Parigi (+0,47%), Francoforte (+0,94%), Londra (+0,34%), Madrid (+0,15%) e Amsterdam (+0,53%). Per quanto riguarda i titoli, in un Ftse Mib quasi totalmente in positivo, si distinguono i finanziari (Nexi +1,59%), il risparmio gestito con Finecobank (+1,5%) e Banca Mediolanum (+1,67%), mentre St, dopo il guizzo in avvio a +1,5%, sale di un piu' modesto 0,8%. In coda Tenaris (-1,7%), mentre zoppicano Leonardo (-0,71%) e le utility. Dopo i cali delle ultime sedute, il petrolio torna a salire: i future del Wti ottobre salgono del 2,07% a 88,4 dollari al barile, quelli del Brent novembre dell'1,95% a 94,15 dollari. I prezzi del gas dopo avere fatto segnare un primo prezzo a 221 euro al megawattora ad Amsterdam, riducono i cali e cedono il 3,3% a 234,77 euro.

Sul valutario, l'euro resta attorno alla parita' con il biglietto verde e vale 0,9968 dollari (1 euro ieri alla chiusura). Passa inoltre di mano a 139,925 yen (da 138,72).

Il cambio dollaro/yen e' a 140,402: la valuta giapponese ha superato la soglia di 140 yen per dollaro per la prima volta da agosto 1998, sotto il doppio effetto dello status di porto sicuro del dollaro in un mercato preoccupato e a causa del grande divario delle politiche monetarie americane e giapponesi.

Ars

(RADIOCOR) 02-09-22 09:16:28 (0157)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

 
Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
BANCA MEDIOLANUM 6,47 +4,32 17.35.06 6,228 6,476 6,228
TENARIS 13,265 +0,19 17.36.08 12,91 13,68 13,48


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.