Notizie Radiocor

Borsa: Europa al rimbalzo con banche e calo gas, Milano chiude a +1,9%

Ftse Mib recupera quota 22mila punti, Intesa Sp +5% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 09 set - I progressi dei settori materie prime, tecnologia e banche hanno spinto i listini europei, che chiudono in terreno positivo l'ultima seduta della settimana. All'indomani del rialzo dei tassi da parte della Banca centrale europea di 75 punti base, con gli investitori che si convincono che la stretta di politica monetaria delle banche centrali sia ormai praticamente scontata dal mercato, a Piazza Affari il Ftse Mib e' salito dell'1,92% sopra i 22mila punti, sostenuto dai titoli finanziari, che trarranno beneficio dalla politica piu' restrittiva della Bce, vedendo aumentare i margini di interesse. A Francoforte il Dax40 ha guadagnato l'1,43% e a Parigi il Cac40 l'1,41%.

Intanto dall'altra parte dell'Oceano, il mercato ormai e' convinto che la Federal Reserve alzera' i tassi d'interesse - al termine della prossima riunione del 20-21 settembre - di 75 punti base per la terza volta consecutiva.

Guardando ai titoli, a Milano in evidenza banche, energia e risparmio gestito. Hanno chiuso in testa al segmento principale Intesa Sanpaolo (+5,33%), Finecobank (+5,02%) e Tenaris (+4,98%). Segno opposto per Recordati (-0,88%).

Sul mercato dei cambi, l'euro ha recuperato sul dollaro e passa di mano a 1,0034 (1,0092 in avvio ai massimi da due settimane e 0,9960 alla vigilia), e a 143,028 yen (143,65 e 143,33) quando il dollaro/yen e' a 142,537 (142,35 e 143,89).

Sul fronte dell'energia, petrolio in rialzo con il Brent consegna Novembre a 91,59 dollari al barile (+2,73%) e il Wti scadenza Ottobre a 85,95 dollari (+2,88%). Infine, e' in calo il prezzo del gas ad Amsterdam a 204 euro al megawattora (-7,5%), dopo essere sceso anche sotto i 200 euro in seguito all'annuncio che i ministri Ue dell'energia hanno invitato la Commissione europea a proporre entro meta' settembre misure per limitare i ricavi di produttori di energia elettrica inframarginali con bassi costi di produzione e ad introdurre un contributo di solidarieta' da parte delle societa' di combustibili fossili da utilizzare per mitigare l'impatto dei prezzi elevati dell'energia sui clienti, oltre che a proporre 'interventi di emergenza e temporanei, compreso il massimale del prezzo del gas'.

Fla-

(RADIOCOR) 09-09-22 17:39:46 (0441)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

 
Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
INTESA SANPAOLO 1,7114 -0,05 17.19.43 1,699 1,7356 1,7012
RECORDATI ORD 35,51 -1,63 17.19.25 35,46 36,40 36,00


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.