Notizie Radiocor

Wall Street: indici in forte calo (Dj -1,47%), Nasdaq affossato dai tech

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 28 set - La continua ascesa dei rendimenti dei titoli del Tesoro statunitensi sta piegando i titoli tecnologici, che stanno affossando il Nasdaq e, piu' in generale, i mercati azionari statunitensi. Il Nasdaq Composite cede ora il 2,5%, lo S&P 500 perde l'1,89%, il Dow Jones Industrial Average perde 513 punti, ovvero l'1,47%. Il rendimento del decennale ha raggiunto l'1,558%, massimi da giugno, con gli investitori che scommettono sull'inizio a breve della riduzione dell'acquisto di bond da parte della Fed, visto l'aumento dell'inflazione; la scorsa settimana, il rendimento del decennale era all'1,29%. L'aumento dei rendimenti dei titoli di Stato sta spingendo gli investitori a vendere i titoli tech a favore dei ciclici, piu' colpiti dalla pandemia di coronavirus. A questo si aggiungono i timori sulla capacita' di approvvigionamento dalla Cina di chip: in molte province cinesi l'incremento dei prezzi del carbone (ma anche i vincoli piu' stringenti in tema di emissioni) sta portando a una riduzione della fornitura di energia e a tagli alla produzione da parte di diversi siti produttivi. Ci sono altri fattori che incidono sui forti cali odierni. Al Congresso, manca per ora un accordo per finanziare le attivita' governative ed evitare che il primo ottobre scatti lo shutdown; inoltre, c'e' da risolvere il problema del limite al debito federale, da aumentare o sospendere per evitare il default. Oggi, la segretaria al Tesoro, Janet Yellen, ha inviato la terza lettera in poche settimane ai leader repubblicani e democratici del Congresso, chiedendo che agiscano al piu' presto: "Stimiamo ora che il Tesoro esaurira' probabilmente le sue misure straordinarie se il Congresso non agira' per alzare o sospendere il limite del debito entro il 18 ottobre. A quel punto, ci aspettiamo che al Tesoro rimangano risorse molto limitate, che si esaurirebbero velocemente. Dopo quella data, e' incerto se potremo continuare a rispettate tutti gli impegni presi dalla nazione". Yellen ha ribadito l'importanza di agire subito, perche' "sappiamo dalle precedenti impasse sul limite del debito che aspettare fino all'ultimo puo' causare seri danni alla fiducia degli imprenditori e dei consumatori, alzare i costi dei prestiti per i contribuenti e avere un impatto negativo sul rating del credito degli Stati Uniti negli anni a venire". Il rally dei prezzi energetici sta mettendo sotto pressione gli Stati e sta facendo aumentare i timori per le pressioni inflative: il prezzo del petrolio ha raggiunto i massimi dall'ottobre 2018, quello del gas naturale addirittura i massimi dalla fine del 2008. Passando all'azionario, in evidenza il titolo di Ford Motor, che guadagna l'1,3% dopo che la casa automobilistica ha annunciato di voler rafforzare il suo impegno per la produzione di veicoli elettrici, con una spesa che, sommata a quella prevista dal partner SK Innovation, superera' gli 11,4 miliardi di dollari, creando quasi 11.000 posti di lavoro.

Sul Dow, Merck e' l'unico titoli in positivo (+0,1%), con i tecnologici che riempiono la casella dei peggiori: Microsoft -2,83%, Salesforce.com -2,54%, Apple -1,8%. Il tecnologico cede nel complesso il 2,4%, con Alphabet e Facebook che perdono circa il 3,7%, Amazon e Microsoft il 2,9%.

AAA-Pca

(RADIOCOR) 28-09-21 18:14:19 (0572) 5 NNNN

 
Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
Apple 127,52 -0,55 17.27.53 127,18 128,30 128,30
Amazon 2.844,00 -1,56 17.35.01 2.844,00 2.891,00 2.883,00
Microsoft Corp 265,20 -0,13 17.22.24 264,10 266,85 265,55


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.