Notizie Radiocor

Wall Street: indici in calo (Dj -1,1%) dopo conti e dati, verso settimana negativa

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 14 gen - Prosegue in calo la seduta a Wall Street, dopo i dati macroeconomici e le trimestrali. A pesare sull'andamento giornaliero sono i cali del settore finanziario (-1,8%), dopo che la stagione delle trimestrali e' entrata nel vivo con i conti delle banche; il settore tecnologico, reduce da un sell-off, oggi e' poco mosso. L'inflazione resta al centro del dibattito negli Stati Uniti: dopo i dati record di dicembre per i prezzi al consumo e i prezzi alla produzione, comunque attesi, la Fed appare pronta a un approccio piu' aggressivo per contrastarla, non escludendo di attuare piu' di tre rialzi dei tassi d'interesse, se sara' necessario.

Martedi', il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha cercato di rassicurare sul fatto che la Banca centrale potra' frenare l'aumento dei prezzi senza danneggiare l'economia. Per quanto riguarda i dati, le vendite al dettaglio negli Stati Uniti, a dicembre, sono diminuite dell'1,9% a 626,8 miliardi di dollari, il dato peggiore in dieci mesi, deludendo le attese. Sotto le stime anche il dato sulla produzione industriale, diminuita a dicembre dello 0,1% a 101,9 punti, con il dato di novembre rivisto da 102,3 a 102 punti. Tornando alle trimestrali, risultati del quarto trimestre in chiaroscuro nel premercato: Wells Fargo ha registrato profitti e ricavi sopra le attese, con un utile netto in rialzo dell'86% rispetto a un anno prima e per questo il suo titolo guadagna il 2,7%. Utili e ricavi sopra le attese anche per JpMorgan, che pero' cede il 6% ed e' il peggiore sullo S&P 500 a causa del forte calo (-13%) dei ricavi sul trading, superiore alle previsioni, e di una guidance rivista al ribasso anche a causa dell'inflazione. Il titolo di Citigroup cede il 2% dopo profitti trimestrali in calo del 26%, pur su superiori alle stime, cosi' come i ricavi. Trimestrale pubblicata anche da BlackRock, che cede il 3,3%, dopo essere diventato il primo asset manager quotato a raggiungere i 10.000 miliardi di dollari in asset. A poco piu' di due ore dalla chiusura, il Dow perde 402,46 punti (-1,11%), lo S&P 500 scende di 35,39 punti (-0,76%), il Nasdaq e' in calo di 80,15 punti (-0,54%). Gli indici vanno verso un calo settimanale superiore all'1%. Il petrolio Wti e' in rialzo al Nymex del 2,14% a 83,88 dollari al barile e va verso la quarta settimana positiva consecutiva. L'oro ha perso 4,90 dollari, lo 0,3%, e ha chiuso a 1.816,50 dollari all'oncia; in settimana, ha guadagnato l'1,1%. Euro in calo dello 0,38% a 1,1412 dollari. Bitcoin stabile a 42.870 dollari.

AAA-Pca

(RADIOCOR) 14-01-22 19:54:00 (0587) 5 NNNN

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.