Notizie Radiocor

Wall Street: future piatti sul Dj, attesa volatilita' di fine trimestre

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 27 set - Dopo le recenti turbolenze, a Wall Street e' attesa un'altra settimana volatile, a conclusione del terzo trimestre dell'anno. La scorsa settimana e' stata caratterizzata soprattutto dalla crisi di Evergrande, colosso immobiliare cinese a rischio default, e dalle decisioni della Federal Reserve, che ha scelto, come atteso, di non ridurre gli stimoli all'economia statunitense, facendo pero' intravedere l'inizio della stretta monetaria, che avverra' entro la fine dell'anno. Dopo gli iniziali cali, il Dow Jones e S&P 500 hanno chiuso la settimana in positivo, il Nasdaq Composite piatto. Settembre, il mese storicamente piu' difficile a Wall Street, si chiudera' probabilmente in calo, mentre il trimestre si chiudera' in positivo. Oggi, la giornata macroeconomica prevedeva gli ordini di beni durevoli: ad agosto, sono aumentati dell'1,8% rispetto al mese precedente (dato rivisto da -0,1% a +0,5%) a 263,5 miliardi di dollari; gli analisti attendevano un aumento dello 0,6%. Si e' trattato del quindicesimo rialzo negli ultimi sedici mesi.

Escludendo gli ordini del settore trasporti, il dato e' aumentato dello 0,2%, dopo il +0,8% di luglio; escludendo la difesa, categoria molto volatile, il dato ha registrato un rialzo del 2,4%. Piu' tardi, atteso l'indice manifatturiero della Fed di Dallas per il mese di settembre. Domani, le attese saranno per gli interventi della segretaria al Tesoro, Janet Yellen, e del presidente della Fed, Jerome Powell, davanti alla commissione Bancaria del Senato sul Cares Act, la legge da 2.200 miliardi di dollari per aiutare il Paese a superare la crisi provocata dal coronavirus. Mercoledi', poi, Powell interverra' al forum della Banca centrale europea. Tra gli altri appuntamenti della settimana, giovedi' e' prevista la pubblicazione della terza stima del Pil del secondo trimestre (seconda stima: +6,6%). Gli investitori poi seguiranno il Congresso, dove e' necessario un accordo per finanziare le attivita' governative ed evitare che il primo ottobre scatti lo shutdown; inoltre, c'e' da risolvere il problema del limite al debito federale, da aumentare o sospendere per evitare il default. In questo momento, i future sul Dow Jones cedono 3 punti (-0,01%), quelli sullo S&P 500 perdono 15 punti (-0,34%), quelli sul Nasdaq sono in calo di 136,50 punti (-0,89%). Il petrolio Wti al Nymex sale dell'1,97% a 75,44 dollari al barile.

AAA-Pca

(RADIOCOR) 27-09-21 14:44:42 (0358) 5 NNNN

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.