Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Notizie Radiocor Notizie Radiocor - Commenti

Wall Street: a un'ora da chiusura indici ancora in rosso

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 12 giu - A un'ora dalla chiusura, gli indici a Wall Street restano in calo e rischiano di archiviare la seconda seduta di fila in rosso che segnerebbe la fine del rally di giugno dopo il peggiore maggio dal 2010. I titoli tech soffrono con Facebook (-2%), colpito da indiscrezioni che sembrano suggerire l'esistenza di email che potrebbero dimostrare come il Ceo Mark Zuckerberg fosse a conoscenza di pratiche controverse sulla privacy. Male anche le banche, che risentono dell'ipotesi di un taglio futuro dei tassi da parte della Federal Reserve. Sale l'attesa per la riunione della banca centrale del 18-19 giugno. Se per Goldman Sachs nel 2019 non ci sara' alcuna riduzione del costo del denaro come il mercato invece si aspetta, per Pimco ci potrebbe essere una sforbiciata di 50 punti base nel meeting di luglio. I tassi sono fermi dallo scorso dicembre, quando con una stretta di 25 punti base furono alzati al 2,25-2,5%. Resta poi incertezza sul futuro delle relazioni commerciali tra Usa e Cina. Oggi il presidente americano Donald Trump ha detto di avere "la sensazione che un accordo ci sara'". Su questo fronte diventa particolarmente importante l'atteso incontro tra lui e il leader cinese Xi Jinping al G20 di fine mese in Giappone. Tra le storie aziendali, Mattel corre (+6%): il produttore delle Barbie ha respinto di nuovo le nozze con Bratz. Debutto in borsa con il botto per CrowdStrike (+79%), la societa' di cybersicurezza che scopri' le intrusioni di hacker russi nei server del Democratic National Committee (l'organo che governa il partito democratico). Ford (-0,35%) ha annunciato il richiamo di 1,2 milioni di Explorer prodotti tra il 2011 e il 2017, cosa che costera' al gruppo 180 milioni di dollari; la spesa sara' messa a bilancio nei conti del secondo trimestre. Ford ha confermato le stime per un Ebit adjusted 2019 piu' alto di quello del 2018. Il DJIA cede lo 0,12% a quota 26.016. L'S&P 500 perde lo 0,15% a quota 2.881. Il Nasdaq Composite segna un -0,3% a quota 7.797. Il petrolio a luglio al Nymex ha subito un tonfo del 4,2% a 51,14 dollari al barile, minimi dal 14 gennaio, a causa del balzo al top da 23 mesi delle scorte settimanali Usa.

A24-Spa

(RADIOCOR) 12-06-19 20:58:17 (0865) 5 NNNN

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.