Notizie Radiocor

Borsa: nuovo stop per l'Europa, Milano (+0,5%) si salva con le banche -2-

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 14 set - La seduta ha premiato diversi titoli bancari e il settore del risparmio gestito, da Fineco (+2,8%) a UniCredit (+2,5%), passando per Banca Mediolanum (+1,5%) e Intesa Sanpaolo (+1%). Deboli al contrario gli energetici e utility, tra cui Italgas (-1,8%), Enel (-0,6%), Terna (-0,4%) ed Eni (-0,2%). A pesare su alcuni titoli c'e' pero' anche Credit Suisse che ha rivisto le valutazioni di prezzo mantenendo raccomandazioni caute sui titoli. Su Italgas, infatti, ha un giudizio "neutral" con prezzo target a 5,60 euro (da 5,80). Per il broker una delle motivazioni di maggiore peso e' il continuo ritardo nelle gare per le nuove concessioni per la distribuzione del gas che fanno venir meno opportunita' di crescita per l'azienda.

Su Terna, Credit Suisse ha abbassato il target di prezzo a 6,40 euro (da 6,60) e mantenuto la raccomandazione "underperform" incorporando uno scenario complessivo con tassi di interesse piu' elevati. Calo a fine giornata dello 0,3% per Snam su cui Credit Suisse resta "neutral" con target sceso a 5 euro da 5,1. Anche in questo caso il quadro macro sui tassi puo' compensare alcuni fattori positivi come le entrate dagli investimenti esteri e il contributo nel lungo termine dei nuovi rigassificatori galleggianti mentre si attende per gennaio il business plan firmato dai nuovi vertici del gruppo. Tornando a Ferrari, a far scattare il titolo e' stato il lancio della 4 ruote e 4 posti 'Purosangue'. La nuova vettura, annunciata per la prima volta nel 2018, avra' un prezzo base in Italia di 390mila euro (e i volumi non supereranno il 20% della produzione totale). Il prezzo annunciato e' superiore alle previsioni degli analisti di Banca Akros che avevano ipotizzato 300mila euro di media e che stimavano una vendita di circa 1.250 veicoli a partire dal 2023: il prezzo piu' elevato potrebbe indicare volumi inferiori a questa stima e margini piu' elevati.

Complessivamente Akros si aspetta un impatto non significativo sull'ebitda atteso per il 2023 a circa 2 miliardi di euro. Per Equita alla luce della capacita' produttiva, i volumi annui dovrebbero collocarsi tra le 2500 e le 3mila unita'. 'Il Purosangue si conferma uno dei driver di crescita trattandosi di una famiglia aggiuntiva - scrive Equita Sim - ci saremmo aspettati un prezzo di partenza anche superiore, che comunque riteniamo aumenti per effetto delle personalizzazioni. La stessa casa di investimenti segnala che la media di prezzo dei modelli Ferrari attualmente sul mercato, escludendo le tirature limitate, e' di 310mila euro.

Secondo altre case di investimento e' proprio il prezzo piu' elevato delle attese della Purosangue a costituire la principale notizia positiva e questo potrebbe avere un impatto accrescitivo rispetto agli utili operativi previsti per il gruppo'.

Enr-

(RADIOCOR) 14-09-22 17:57:21 (0519) 5 NNNN

 
Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
ITALGAS 4,77 +0,04 17.16.21 4,736 4,838 4,742
SNAM 4,144 -0,69 17.17.02 4,13 4,225 4,142
ENI 11,846 +0,99 17.17.01 11,712 11,92 11,714
BANCA MEDIOLANUM 6,618 -1,05 17.17.02 6,58 6,76 6,636
TERNA 6,202 -0,61 17.16.16 6,14 6,368 6,184
UNICREDIT 10,702 +0,34 17.17.02 10,612 10,824 10,616


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.