Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sei in:  Home page  ›  Glossario  › Partecipante Individuale - Glossario Finanziario

Glossario finanziario - Partecipante Individuale

Definizione

Intermediario finanziario abilitato, in qualità di partecipante alla Cassa di Compensazione e Garanzia come clearing member, allo svolgimento diretto delle attività di compensazione e garanzia delle operazioni eseguite sul mercato per conto proprio e dei propri committenti

Approfondimenti

Per aderire in qualità di Partecipante Individuale è necessario possedere i seguenti requisiti:
1. un Patrimonio di Vigilanza almeno pari:
a) € 3 mlioni in caso di adesione al solo comparto Azionario Bit;
b) € 10 milioni in caso di adesione al solo comparto obbligazionario MTS, al solo comparto derivati o a più comparti.
I soggetti il cui patrimonio di vigilanza sia inferiore a quanto previsto sopra, ma almeno pari a € 3 milioni, devono costituire una garanzia fideiussoria almeno pari alla differenza tra il patrimonio di vigilanza posseduto e l’ammontare sopra indicato.
2. Disporre di una struttura organizzativa e di sistemi tecnologici e informatici che garantiscano l’ordinata, continua ed efficiente gestione dei rapporti e delle attività derivanti dall’adesione al Sistema;
3. comunicare il nominativo di almeno due referenti, per ciascun comparto a cui intendono aderire, competenti per le attività previste dal Regolamento e di adeguato livello di responsabilità;
4. essere titolari di un conto di gestione presso Banca d’Italia per l’esecuzione di obbligazioni, da adempiere in Euro, derivanti dall’adesione al sistema;
5. aderire al servizio di gestione accentrata per la movimentazione dei margini in strumenti finanziari;
6. aderire ai servizi di liquidazione per il regolamento finale dei contratti garantiti dal sistema; oppure avvalersi permanentemente ed in via sostitutiva di un agente di regolamento. Per ciascuno degli adempimenti deve essere nominato lo stesso agente di regolamento per tutti i comparti. Possono essere nominati agenti di regolamento diversi per adempimenti diversi.
Possono diventare aderenti individuali: la Banca d'Italia, le banche e le imprese di investimento autorizzate in Italia all'esercizio di servizi di investimento, quelle che possono esercitare tali servizi in regime di mutuo riconoscimento nonché i soggetti che gestitscono altri sistemi di compensazione e garanzia, anche esteri, purché assoggettati nel paese di appartenenza a forme di vigilanza equivalenti a quelle previste nell'ordinamento italiano.
L’ammissione alla CCG in qualità di partecipante individuale comporta il versamento di una quota fissa annuale di adesione, secondo quanto stabilito nel Regolamento della CCG. Inoltre, ogni partecipante deve versare alla CCG un importo per le commissioni di clearing, variabile a seconda della tipologia di contratto derivato stipulato, ed una commissione per la copertura dei costi di gestione sui titoli costituiti a garanzia, pari allo 0,02% per mese o frazione di mese.
In base all’articolo 7 delle Disposizioni della Consob e della Banca d’Italia concernenti l’istituzione, l’organizzazione ed il funzionamento della CCG, gli aderenti individuali svolgono le seguenti funzioni: diventano la controparte della CCG e acquisiscono dai propri committenti i margini iniziali, i margini di variazione ed i premi delle opzioni.
La CCG registra le posizioni di ogni partecipante individuale in due diversi conti: “conto proprio” (su cui si registrano le posizioni contrattuali relative ad operazioni di mercato effettuate dal partecipante per conto proprio) “conto terzi” (su cui si registrano le posizioni contrattuali relative ad operazioni di mercato effettuate dal partecipante per conto dei propri committenti).
Se un partecipante individuale non adempie, nei termini previsti, agli obblighi monetari, la CCG lo sospende dalla negoziazione sui mercati. Per chiudere le posizioni del partecipante inadempiente la CCG incarica un partecipante di realizzare sul mercato le posizioni contrattuali registrate nel conto “proprio” e verifica la disponibilità di altri aderenti ad assumere le posizioni registrate nel conto “terzi”. Se si ha la disponibilità da parte degli altri aderenti, le posizioni contrattuali dell’inadempiente sono trasferite al nuovo partecipante, con i relativi margini iniziali; in caso contrario la CCG incarica un partecipante di realizzare sul mercato le posizioni contrattuali dell’inadempiente e la disponibilità così costituita, insieme ai margini iniziali svincolati, va ad estinguere il debito del partecipante. Qualora tale somma non sia sufficiente ad estinguere tutto il debito, la parte residua viene coperta dalla CCG con il suo patrimonio.

Sinonimi

Nuova Ricerca

Partecipante Individuale

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.