Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sei in:  Home page  ›  Glossario  › Intervallo del Margine - Glossario Finanziario

Glossario finanziario - Intervallo del Margine

Definizione

La massima variazione giornaliera del prezzo di un titolo, in aumento e in diminuzione, ritenuta plausibile sulla base dell’analisi statistica e delle condizioni di mercato

Approfondimenti

L'Intervallo del Margine è un parametro che sintetizza la massima perdita probabile (in senso statistico) associata ad una posizione a seguito di variazioni giornaliere (espresse in termini percentuali) nei prezzi di mercato.
L'Intervallo del Margine viene calcolato dalla clearing house (CC&G) al fine di determinare, tramite la metodologia TIMS, il massimo costo teorico di liquidazione di una posizione, o di un portafoglio di posizioni, nell'ipotesi di movimento sfavorevole dei prezzi di mercato (Margine Iniziale Ordinario) ed è posto pari ad un valore tale da fornire un livello di copertura almeno del 99% rispetto alle variazioni giornaliere di prezzo effettivamente registrate.

Nuova Ricerca

Intervallo del Margine

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.