Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

Manchester United in Borsa  

23 Mag 2014 - 11:09

Il segreto del successo



Il segreto del successo del Manchester United in Borsa

 

I titoli delle squadre di calcio in Borsa hanno dato poche soddisfazioni ai propri azionisti. Ma c'è un club che invece non ha deluso le attese; si tratta della squadra inglese Manchester United. La società è stata collocata sul New York Stock Exchange nel 2012 a 14 dollari per azione per una capitalizzazione di 2,3 miliardi di dollari. A due anni di distanza il titolo viaggia costantemente sopra il prezzo dell'Ipo (a 16 dollari per azione). Eppure la squadra di Giggs e Rooney non sta vivendo una annata particolarmente fortunata. In campionato i «Reds Devils» sono lontani dalla testa della classifica e ad oggi virtualmente fuori dalla qualificazione alla prossima Champions League. 

manchester-intro

 

Come mai il titolo non risente dei deboli risultati sportivi?

La mancata qualificazione alla prossima Champions League significa mancati incassi per decine di milioni di dollari, evento particolarmente traumatico per la maggior parte delle società di calcio. Non per il Manchester United che ha saputo diversificare gli introiti. Mediamente i ricavi da diritti televisivi (che dipendono dall'accesso e permanenza nelle competizioni europee ed internazionali) pesano sui bilanci delle società per circa la metà del fatturato. Questa voce nei bilanci del Manchester United pesa per meno di un terzo. Tutto grazie ad altre fonti di reddito quali la vendita di biglietti, il merchandising e i contratti di sponsorizzazione.

Manchester United modello da seguire

Sono diversi i club che hanno deciso di copiare il modello Manchester United nella speranza di ottenere gli stessi successi sotto il profilo economico. In Italia la Juventus (che capitalizza 245 milioni di euro) ha recentemente costruito uno stadio di proprietà, fattore indispensabile per l’incremento del volume d'affari. Forse i presidenti delle società di calcio hanno capito che per diventare grandi non basta solo vincere i trofei.

manchester-fondo