Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

Consumi sottostimati: Multa in USA per Hyundai/Kia

09 Gen 2015 - 09:21

Le stime rivelatesi troppo ottimistiche sui consumi di alcuni modelli di autovetture sono costate molto care a Hyundai e Kia, marchi del produttore sudcoreano Hyundai Motor Company.
All'inizio di novembre 2014 è stato infatti raggiunto un accordo tra Hyundai da un lato e Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ed EPA (Environmental Protection Agency, agenzia per la protezione dell'ambiente) dall'altro, per chiudere il procedimento relativo all'accusa di violazione del Clean Air Act. I sudcoreani hanno pagato 100 milioni di dollari di multa, più 200 milioni di dollari in crediti per emissioni di gas-serra e 50 milioni di dollari per la realizzazione di test indipendenti sul consumo degli autoveicoli. Si tratta dalla sanzione più elevata mai comminata per la violazione del Clean Air Act e andrà sicuramente a costituire un precedente per eventuali altre future violazioni.

hyundai1

Hyundai e Kia avevano sottostimato i consumi di alcuni dei più popolari modelli di autovetture in vendita negli USA: su alcuni di essi erano stati indicati consumi pari a 40 miglia per gallone di carburante, valore di riferimento per il mercato americano.
Anche grazie alla pubblicizzazione di consumi così performanti il gruppo Hyundai ha messo a segno una crescita consistente negli ultimi anni negli Stati Uniti.
Ma i consumi dei veicoli non sono importanti solo a livello di marketing: sono anche uno dei dati determinanti per ottenere dall'EPA i COC (certificates of conformity), certificati di conformità agli standard delle emissioni, obbligatori per poter vendere qualsiasi veicolo a motore negli USA.
Consumi più elevati comportano ovviamente maggiori emissioni di gas-serra. Per questo motivo la sottostima dei consumi ha permesso al gruppo Hyundai di beneficiare di 4,75 milioni di crediti gas-serra del valore di circa 200 milioni di dollari.
La sottostima dei consumi ha interessato ben 1,2 milioni di veicoli a marchio Hyundai/Kia venduti negli USA nel 2012 e 2013 e il gruppo coreano già a fine 2012 aveva accettato di pagare 395 milioni di dollari a titolo di risarcimento diretto ai possessori di loro veicoli per chiudere i contenzioni aperti.
La sottostima dei consumi era infatti emersa nel corso del 2012 in una verifica effettuata dall'EPA, verifica che aveva portato a una revisione dei dati forniti all'EPA stessa per i COC.
Tirando le somme, la sottostima dei consumi dei veicoli è costata al gruppo Hyundai quasi 750 milioni di dollari.


hyundai2