Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

Financial Stability Forum

02 Lug 2010 - 11:25

Per promuovere la stabilità finanziaria internazionale



Che cos'è

Il Financial Stability Forum è nato nel 1999 su iniziativa dei Ministri finanziari e dei Governatori delle Banche centrali del G7 sulla scia delle raccomandazioni dell'allora presidente della Deutsche Bundesbank, Hans Tietmeyer.

Raccogliendo il messaggio dei suoi fondatori che ne approvarono la creazione durante il meeting tenutosi a Bonn nel febbraio del 1999, il Financial Stability Forum promuove la stabilità finanziaria internazionale e tenta di ridurre i rischi del sistema finanziario grazie allo scambio di informazioni e alla cooperazione tra le istituzioni finanziarie mondiali.

Il FSF si riunì per la prima volta nell'aprile del 1999 a Washington.

 

Caratteristiche

Il Forum riunisce in seno un consistente gruppo di autorità finanziarie, si tratta nello specifico di: rappresentanti dei governi, delle banche centrali e delle autorità nazionali di vigilanza sulle istituzioni e sui mercati finanziari, di istituzioni finanziarie internazionali, di associazioni internazionali, di autorità di regolamentazione e supervisione e di comitati di esperti di banche centrali.

Essendo lo scopo del FSF quello di promuovere la stabilità finanziaria internazionale il forum facilita le discussione e le cooperazione tra le istituzioni finanziarie di supervisione e sorveglianza dei mercati, transazioni ed eventi.

Il Forum è gestito da un piccolo segretariato ospitato alla BIS (Bank for International Settlements) a Basilea in Svizzera.financial-stability-forum intro

I membri del FSF includevano circa una dozzina di nazioni partecipanti attraverso le banche centrali, i ministri finanziari, e vari dipartimenti tra cui: USA, Giappone, Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia, Canada, Australia, Paesi Bassi e altri Paesi industrializzati e organizzazioni economiche internazionali. Al summit del G20 nel novembre del 2008 si raggiunse l'accordo per l'estensione anche ad altre economie come la Cina della “membership”.

Sempre nel 2008 il FSF aveva consegnato ai ministri finanziari del G7 le proprie raccomandazioni per rafforzare la capacità di recupero delle istituzioni e dei mercati finanziari individuando come fondamentali delle azioni a favore della trasparenza e del rafforzamento delle responsabilità delle autorità finanziarie.

 

Financial Stability Board

Nel 2009 il G-20, nel corso del summit di Londra, ha stabilito di designare come successore del FSF il Financial Stability Board che include i membri del G20 non presenti nel FSF.
Il FSB è stato istituito per coordinare a livello internazionale il lavoro svolto dalle autorità finanziarie nazionali e fissare standard internazionali, sviluppando e promuovendo l'implementazione di regole effettive, e politiche finanziarie e di supervisione.
L'attuale presidente del FSB è il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi.

financial-stability-forum scheda