Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

EVA - Un esempio pratico

10 Giu 2011 - 16:29

Il calcolo dell'Economic Value Added sulla base dei dati di bilancio della società Rossi spa.



evaDobbiamo calcolare il valore creato dalla società ROSSI Spa.

Per farlo abbiamo bisogno dei dati di bilancio: stato patrimoniale e conto economico relativi all’ultimo esercizio, quello dell’anno 2010.

 

 

Stato patrimoniale anno 2010

ATTIVO

Terreni

100.000

Fabbricati

400.000

Altre attività immobilizzate

85.000

Attivo fisso

585.000

Magazzino

35.000

Crediti verso clienti

155.000

Altre attività correnti

55.000

Cassa

10.000

Attivo Circolante

255.000

 

 

TOTALE ATTIVO

840.000

PASSIVO

Capitale sociale

150.000

Utili portati a nuovo

170.000

Utile d’esercizio

90.000

Patrimonio netto

410.000

Debiti finanziari a medio/lungo term.

230.000

Passività consolidate

230.000

Debiti finanziari a breve termine

60.000

Debiti verso fornitori

110.000

Ratei e Risconti

30.000

Passività correnti

200.000

TOTALE PASSIVO

840.000

 

Conto Economico anno 2010

Ricavi

900.000

Variazione magazzino prodotti finiti

0

Acquisti materie prime

- 500.000

Variazione magazzino materie prime

0

Spese amministrative e commerciali

- 190.000

Ammortamenti

- 15.000

Altre spese

- 25.000

Risultato operativo

170.000

Oneri finanziari

- 21.000

Proventi finanziari

1.000

Risultato ante imposte

150.000

Imposte (40%)

- 60.000

Utile netto

90.000

 

Il primo passaggio è la determinazione del NOPAT:

Ricavi

900.000

Variazione magazzino prodotti finiti

0

Acquisti materie prime

- 500.000

Variazione magazzino materie prime

0

Spese amministrative e commerciali

- 190.000

Ammortamenti

- 15.000

Altre spese

- 25.000

Risultato operativo

170.000

Imposte

- 60.000

NOPAT

110.000

Il NOPAT può essere calcolato anche:

Utile netto

90.000

Oneri finanziari

21.000

Proventi finanziari

- 1.000

NOPAT

110.000

 

Il secondo passaggio è la determinazione del capitale investito che è pari al totale del passivo al quale devono essere sottratti le passività di tipo non finanziario:

Totale passivo

840.000

Debiti verso fornitori

- 110.000

Ratei e risconti

- 30.000

Capitale investito

700.000

 

Terzo passaggio è la determinazione del costo medio del capitale WACC:

formula: WACC = K * [ E / (D + E)] + Y * [ D / (D + E)]

dove:

K= costo del capitale proprio (ipotizzato al 5%)
E= patrimonio netto = 410.000
D= debiti finanziari = debiti fin. a lungo + debiti finanziari a breve = 290.000
Y= oneri finanziari/debiti finanziari = 21.000/290.000 = 7,24%

WACC = 5% * [ 410.000/(290.000 +410.000)] + 7,24%* [290.000/(290.000 +410.000)]

= 5% * [0,5857] + 7,24* [0,4142]

= 0,0292 + 0,0299 = 0,0591 = 5,91%

 

A questo punto abbiamo tutti i dati per la determinazione dell’EVA che come visto è dato da:

EVA = NOPAT – (CI * WACC)

Quindi:

EVA = 110.000 – (700.000 * 5,91%) = 110.000 – 41.370 = 68.630


La società in analisi ha creato un EVA di 68.630 euro quindi ha generato un valore economico.

 

eva