Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

Commodity

18 Feb 2011 - 15:03

Il termine Commodity entrato in uso nella lingua inglese nel 15° secolo deriva dal francese Commodité, utilizzato per indicare un vantaggio



Con il termine Commodity ci si riferisce alle materie prime, ovvero a quella particolare categoria di beni che viene scambiata sul mercato senza differenze qualitative. Si tratta più nello specifico di beni cosiddetti fungibili, che sono quindi sostituibili nella soddisfazione del bisogno cui sono collegati, indipendentemente da chi li produce.

Il termine Commodity entrato in uso nella lingua inglese nel 15° secolo deriva dal francese Commodité, utilizzato per indicare un vantaggio o una convenienza, che a sua volta deriva dal latino Commoditas.
Grazie alle loro caratteristiche di fungibilità le Commodity sono facilmente  negoziabili sul mercato e possono essere utilizzate come sottostanti per diversi strumenti finanziari.
Esistono infatti le Commodity bond, obbligazioni il cui valore di rimborso del capitale e gli interessi è indicizzato alla quotazione di una certa materia prima, e le Commodity future ovvero contratti futuro in cui ci si obbliga a scambiare una prefissata quantità di merce ad una data prefissata, e ad un determinato prezzo fissato alla data della contrattazione.

CommodityQuali sono le principali Commodity

Le principali Commodity scambiate a livello internazionale sono così classificabili:

  • beni agricoli: avena, farina di soia, frumento, mais, olio di soia, soia, cacao, caffè, cotone, legname, succo d'arancia, tabacco, zucchero.
  • metalli preziosi: oro, platino, argento, palladio.
  • metalli: alluminio, cobalto, nickel, rame, zinco, molibdeno, acciaio, stagno. 
  • energetici: benzina, etanolo, gas naturale, nafta, petrolio, propano.
  • carni: bovini, bovini da latte, maiali, pancetta di maiale.

Dove sono negoziate le Commodity?

Tra i principali mercati dove vengono negoziate le materie prime troviamo:

  • New York Mercantile Exchange (NYMEX) dove viene negoziato il WTI Crude Oil, la nafta, il gas naturale, il propano, la benzina, l'oro, il platino, il palladio, l'argento.
  • Chicago Board of Trade (CBOT) dove viene negoziato il mais, l'avena, il riso, la soia, la farina di soia, il frumento, l'etanolo.
  • Il Chicago Mercantile Exchange (CME) dove sono negoziate le carni suine e bovine.
  • L'Intercontinental Exchange (ICE) precedentemente noto come International Petroleum Exchange (IPE) dove vengono negoziati il cacao, il caffe, il cotone, lo
  • zucchero,il succo d'arancia concentrato, il Brent crude e il Wti crude.
  • Il London Metal Exchange (LME) dove sono negoziati il rame, il piombo, lo zinco, lo stagno, l'alluminio, il nickel, il cobalto, il molibdeno e l'acciaio riciclato.

    Commodity