Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

Il CIPE

22 Ott 2010 - 12:56

Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica



 

Cos'è

Il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) è un organo collegiale che si riunisce periodicamente per coordinare le decisioni in materia di politica economica a livello nazionale, comunitario e internazionale.

Nato nel 1967 il CIPE rappresenta un importante organo decisionale in ambito economico e finanziario e stabilisce quali siano i provvedimenti da adottare per il raggiungimento dei principali obiettivi di politica economica.

Tra le decisioni più importanti di competenza del CIPE rientrano anche quelle relative all'approvazione delle principali iniziative di investimento pubblico del Paese e all'allocazione delle risorse finanziarie ai programmi e ai progetti di sviluppo.

 

Di che cosa si occupa il CIPEcipe-intro

I principali argomenti oggetto di esame da parte del CIPE, come precisato dal Comitato stesso sono:

  • la Decisione di Finanza Pubblica, la Relazione previsionale e programmatica, il Programma statistico nazionale;
  • il Programma delle Infrastrutture Strategiche della c.d. "legge obiettivo", nell'ambito del quale il Comitato approva i singoli progetti e assegna le risorse  finanziarie;
  • i piani d'investimento e le convenzioni dei principali concessionari pubblici (RFI, ANAS, ENAC, ENAV) e privati (autostradali, aeroportuali, ferroviari, idrici e portuali);
  • le manovre tariffarie, previo parere del NARS, dei citati concessionari e le operazioni di partenariato pubblico-privato esaminate dall'UTFP;
  • l'attuazione del Quadro Strategico Nazionale 2007-2013;
  • la ripartizione di risorse finanziarie del Fondo Aree Sottoutilizzate (FAS) e dei Fondi da questo alimentati relative ai settori mobilità, politiche sociali,  sostegno alle imprese, ricerca, innovazione tecnologica, ambiente, sicurezza, istruzione;
  • il Programma nazionale della ricerca, il Piano nazionale per la riduzione delle emissioni di gas responsabili dell'effetto serra, il Programma per la messa
  • in sicurezza degli edifici scolastici, il Programma per la sicurezza stradale, i Programmi triennali delle opere pubbliche delle singole Amministrazioni, il 
  • Piano Casa;
  • gli strumenti di sostegno alle imprese (Progetti di innovazione industriale, Pacchetti integrati di agevolazioni, Contratti di sviluppo, Contratti di programma e Contratti di filiera);
  • il riparto di risorse finanziarie del Fondo Sanitario Nazionale;
  • l'attivazione del sistema di Monitoraggio degli investimenti pubblici (MIP) e la messa a regime del Codice unico di progetto (CUP).

Composizione

Il CIPE è un organo collegiale del Governo presieduto dal Presidente del Consiglio dei Ministri e composto dai 13 dicasteri.
La funzione di Segretario è svolta dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio delegato dal Presidente. Nel caso in cui il Presidente del Consiglio dei Ministri non possa presiedere alle riunioni sarà sostituito nelle sue attività dal Vice Presidente (il Ministro dell'economia e delle finanze).

Partecipano alle riunioni del Comitato inoltre il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ragioniere Generale dello Stato, il Governatore della Banca d'Italia e il Presidente dell'ISTAT.

Su invito del Presidente, possono essere poi chiamati a partecipare alle sedute del CIPE anche Ministri non appartenenti all’organo. Unica condizione è che le loro competenze siano oggetto delle discussioni della seduta e siano perciò iscritte all'ordine del giorno.

cipe-Scheda