Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

La Cassa Integrazione Guadagni

30 Gen 2009 - 14:51

Uno strumento previsto dall’ordinamento giuridico volto a sostenere i lavoratori



La CIG è uno strumento previsto dall’ordinamento giuridico volto a sostenere i lavoratori che si trovano in una situazione di momentanea o parziale sospensione della loro attività. Intro CIG

Questo strumento consiste in una prestazione economica erogata dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale in favore dei dipendenti sospesi dal lavoro o che effettuino prestazioni di lavoro a orario ridotto.

La CIG è un istituto giuridico previsto dalla legge per particolari situazioni aziendali o di settore dovute ad eventi momentanei che non dipendono dalla capacità dell’imprenditore e dei propri dipendenti.

La CIG di solito viene applicata "a zero ore" (sospensione totale dal lavoro) o a “sospensione parziale” e può essere ordinaria o straordinaria.

I periodi di Cassa integrazione guadagni valgono per la maturazione della pensione.

Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria

Si parla di cassa integrazione ordinaria quando la riduzione o la sospensione dal proprio lavoro dipendono da cause contingenti di durata temporanea come ad esempio le crisi locali e quelle di settore.

La CIGO spetta agli operai, impiegati e quadri delle imprese industriali in genere e delle imprese industriali e artigiane del settore edile e lapideo (di lavorazione della pietra), esclusi gli apprendisti.

I casi di sospensione o contrazione temporanee dell'attività produttiva sono quelli dovuti a:

  • eventi temporanei e non imputabili all'imprenditore o ai lavoratori;
  • situazioni temporanee di mercato.

La CIGO corrisponde all'80% della retribuzione globale che sarebbe spettata per le ore di lavoro non prestate.  L'importo del trattamento ordinario, precisa l’Inps, non può però superare un limite massimo mensile stabilito di anno in anno. Nel settore edile e lapideo, quando la CIG è stata determinata da eventi metereologici, il limite è incrementato del 20%. La cassa integrazione può essere concessa per un massimo di 13 settimane, più eventuali proroghe fino a 12 mesi. In determinate aree territoriali il limite è elevato a 24 mesi.  Per le imprese edili e per quelle del settore lapideo la durata massima, in caso di sospensione del lavoro, è di 13 settimane; è di 52 settimane quando deriva da una riduzione dell'orario di lavoro.

Scheda CIG

Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria

La cassa integrazione guadagni straordinaria viene disposta invece nei casi di ristrutturazione, riorganizzazione o riconversione aziendale e nei casi di crisi aziendale di particolare rilevanza settoriale o territoriale. Essa garantisce al lavoratore un reddito sostitutivo della retribuzione.

La CIGS spetta agli operai, impiegati e quadri, in caso di ristrutturazione, di riorganizzazione, di conversione, di crisi aziendale e nei casi di procedure concorsuali, delle imprese industriali anche edili, imprese appaltatrici di servizi di mensa o ristorazione e dei servizi di pulizia.

Tale strumento non può essere chiesto per i dipendenti per i quali è stato richiesto, per lo stesso periodo, l'intervento ordinario.

La scelta dei lavoratori da mettere in Cassa integrazione viene stabilita in base al criterio della rotazione tra chi svolge le stesse mansioni.

La GIGS corrisponde all'80% della retribuzione globale che sarebbe spettata al lavoratore per le ore di lavoro non svolte.

La Cassa integrazione straordinaria, secondo quanto precisato dall’Inps, dura al massimo 12 mesi per le crisi aziendali, 24 mesi per la riorganizzazione, ristrutturazione e riconversione aziendale, 18 mesi per i casi di procedure esecutive concorsuali. Gli interventi ordinari e straordinari non possono nel complesso superare 36 mesi in 5 anni.