Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Lifestyle

C’è un’Italia che va ai Mondiali

The van  06 Giu 2018 - 15:10

Nonostante la mancata qualificazione della nazionale azzurra, ci sarà un pezzo del nostro Paese a fare la sua parte durante la kermesse russa. Sono le aziende che si occupano di vestire gli atleti e costruire gli impianti sportivi.



Manca pochissimo ai Mondiali di calcio in Russia: il fischio d’avvio è previsto per giovedì 14 giugno. La nazionale azzurra, come è noto, non ci sarà. Ciò malgrado, c’è un’altra Italia, quella produttiva, che si è guadagnata un ruolo da protagonista nel Campionato del Mondo: le aziende Erreà Sport (abbigliamento), Isopan, Cimolai (edilizia) e Technogym (attrezzature sportive) porteranno in alto il nome dell’imprenditoria italiana durante la manifestazione russa. Ecco quale sarà il loro contributo all’evento sportivo più atteso dell’anno.

mondiali

Lo stile italiano ai Mondiali

La partecipazione alla kermesse calcistica è assicurata per Erreà Sport, la società di San Polo di Torrile, in provincia di Parma. L’industria di abbigliamento vestirà le maglie della nazionale islandese, le stesse che, nel Campionato Europeo di Calcio del 2016, sono state definite dall’ Équipe “le più belle del torneo”: il culmine di una partnership lunga ben 16 anni, quella che lega Erreà alla Ksi, la Federazione di calcio islandese. Ed è solo uno dei “gol” segnati dall’azienda nata nel 1998 dal sogno di Angelo Gandolfi, ex calciatore e dirigente sportivo. La storia di Erreà racconta una crescita impetuosa negli anni, dalla prima partnership siglata con il Genoa Calcio, fino al legame con squadre dei più importanti campionati stranieri, come il Middlesbrough in Premiere League. Il calcio tuttavia non è l’unico terreno su cui l’azienda gioca la sua partita: negli anni il business si è allargato a rugby, basket e soprattutto alla pallavolo, visto che l’azienda dal 2017 firma le divise della Nazionale italiana. Tutti questi accordi si riflettono nei numeri: oggi Erreà fattura 150 milioni di euro, conta 150 dipendenti e vanta anche una sede a New York, con Erreà Usa, l’ufficio che sviluppa e promuove nuove linee nel mercato nordamericano.

 

I pannelli isolanti spopolano in Russia

Ai Mondiali approda anche una società di Verona, Isopan, che ha realizzato la copertura di due stadi, la Volgograd Arena e la Rostov Arena. Per l’occasione l’azienda ha installato rispettivamente 1.000 e 1.500 metri quadrati di pannelli – detti “sandwich” – che fungono da isolamento sia termico che acustico, attenuando alcuni rumori, come la pioggia. Per arrivare al Mondiale, l’azienda ne ha fatta di strada. Nata nel 1974, si differenzia subito dai competitor grazie alla produzione di pannelli isolanti metallici. La svolta, tuttavia, avviene negli anni Ottanta, quando la storia di Isopan si fonde con quella di Manni Group (500 milioni di fatturato, 12 società e 21 centri di produzione nel mondo). L’integrazione dà un grande sprint a Isopan e le consente di rafforzare la sua mission: offrire soluzioni sostenibili per la riqualificazione degli immobili, riducendo lo spreco di energia e risorse. Isopan oggi è il secondo produttore al mondo di pannelli isolanti e ha sedi in tutto il mondo (Spagna, Romania, Germania, Messico e appunto Russia). L’azienda veronese può, inoltre, contare su un fatturato di 200 milioni di euro, 450 dipendenti in tutto il mondo e 4mila clienti.

mondiali

Dai cancelli agli stadi

In Russia sarà protagonista anche un’altra eccellenza italiana: Cimolai SpA, che si è occupata di costruire le carpenterie metalliche, come i telai per copertura, per due degli stadi del mondiale (quello di Nizhny Novgorod e quello di Volgograd). La storia dell’azienda risale al 1949, quando Armando Cimolai, dopo le esperienze di lavoro come operaio, decide di mettersi in proprio, insieme a sua moglie Albina, per aprire un laboratorio a Fontanafredda, dove si occupa di costruire cancelli e infissi metallici. Negli anni l’azienda diversifica la sua offerta e progetta e realizza opere in acciaio per settori diversi: dagli scafi per navi ai capannoni, dagli impianti di raffinerie e siderurgia ai ponti, fino a hangar, ricoveri per aerei e strade. Per citare solo alcune delle loro opere: il ponte levatoio di Bordeaux, lo stadio Olimpico di Atene, il ponte Calatrava di Reggio Emilia, lo stadio Olimpico di Torino. Oggi il Gruppo (guidato da Luigi Cimolai) controlla tre aziende che operano in rami diversi: C&S Walls Srl specializzata nelle facciate continue, la Cimolai Energy Srl nei componenti per il settore Oil&Gas e la Cimolai Heavy Lift Srl nella movimentazione e montaggio di grandi strutture. Cimolai SpA oggi vanta un fatturato annuo di 425 milioni e oltre 2mila dipendenti.

mondiali

La tecnologia al servizio degli atleti

Alla manifestazione calcistica più importante del mondo poteva mancare Technogym? L’azienda di Cesena, leader nella produzione di tecnologie, servizi e prodotti di design per il settore Fitness e Wellness, è partner della nazionale brasiliana e di quella russa. Per l’occasione, fornirà attrezzi integrati con la tecnologia MyWellness, una piattaforma digitale che registra e consente di monitorare i risultati del proprio programma di allenamento. La partecipazione ai Mondiali in Russia è una conferma di apprezzamento per l’azienda di Nerio Alessandri che, nata in un garage, ha saputo esportare i suoi prodotti ai quattro angoli del pianeta. Oggi Technogym può contare su un fatturato di 548 milioni di euro (nel 2017), vende in un centinaio di Paesi e dà lavoro a oltre 2mila dipendenti. Dal 2016 è quotata presso Borsa Italiana.

 


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.