Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Food

Colazione all’italiana

The Van  01 Feb 2018 - 14:38

Sulle tavole delle famiglie italiane regnano marchi storici come Mulino Bianco, Pavesi, Colussi e Galbusera, che oggi puntano su prodotti salutistici. A vantaggio del consumatore (e del fatturato)



Per molti la colazione è il pasto più importante della giornata. Per alcuni è forse l’unico momento in cui è possibile scambiare due parole con la famiglia o concedersi un momento di tranquillità, per quasi tutti noi rappresenta un rito davvero irrinunciabile. Non è un caso che in Italia siano presenti tanti brand storici specializzati proprio nella commercializzazione e nella vendita di biscotti e prodotti dolciari per la prima colazione. Golosi sì, ma con un occhio alla salute e all’apporto calorico.

Il buongiorno si vede dal mattino

Fra i nomi che da sempre accompagnano i pasti mattinieri degli italiani c’è Mulino Bianco, nata nel 1975 e parte del Gruppo Barilla (3,4 miliardi di fatturato nel 2015, +2 rispetto all’anno precedente), da cui matura l’esperienza nella lavorazione dei cereali. Oggi Mulino Bianco contribuisce per il 45,1% al fatturato di Gruppo per quanto concerne i prodotti da forno. Nell’immaginario collettivo i suoi biscotti sono sinonimo di genuinità e semplicità e si prestano a un consumo sia in casa che fuori casa, non solo qui da noi, ma anche all’estero dove tiene bene l’export.  Eletta l’anno scorso tra le marche più forti in Italia, Mulino Bianco ha detto addio all’olio di palma e introdotto diverse linee light, di cui una dedicata agli intolleranti al glutine, come specchio dei tempi che cambiano.

Dal 1992 Barilla detiene inoltre il 100% di un’altra marca storica del settore, la Pavesi, che prende il nome dal suo inventore a cui si deve la nascita nel 1952 dei famosi Pavesini, ribattezzati a quell’epoca “i Biscottini di Novara” in onore delle sue origini. Nonostante abbiano più di 50 anni, i Pavesini – a cui poi si sono aggiunti altri celebri prodotti come le Gocciole e i Ringo – restano uno snack intramontabile, amato da diverse generazioni per le sue caratteristiche di leggerezza.  

colazione1

La salute vien mangiando

Se, con i suoi biscotti esportati in tutto il mondo, Mulino Bianco e Pavesi sono di fatto entrate nelle abitudini alimentari delle famiglie italiane, non è da meno la Colussi, gruppo alimentare italiano fondato a Venezia nel 1911 che recentemente ha dichiarato un fatturato di oltre 380 milioni di fatturato. Non tutti sanno che a questo colosso del food con oltre 100 anni di storia appartengono brand come Agnesi, Flora e Sapori 1832, la marca del panforte toscano e di altre delizie natalizie. È però alla Colussi Spa che si deve il grosso della produzione: frollini, biscotti secchi, fette biscottate, prodotti dolciari della tradizione veneziana (baicoli e lingue di gatto), senza dimenticare il mitico Gran Turchese. In tempi non sospetti, l’azienda ha saputo intuire le potenzialità dell’healthy food (valore stimato di 1 miliardo) e oggi, grazie al marchio Misura, è il terzo player del segmento forno salutistico con una quota di mercato dell’8,6%. La svolta così tanto apprezzata dai consumatori si è estesa anche agli altri prodotti Colussi, per i quali si è deciso di puntare sempre di più sull’utilizzo di materie prime leggere e poco raffinate.

colazione2

Il percorso salute

In pole position nel mercato dei prodotti da forno salutistici c’è Galbusera, azienda nata nel 1938 in un caffè pasticceria a Morbegno, in Valtellina che oggi è leader di mercato con un fatturato di oltre 162 milioni. In maniere simile a quanto fatto dal competitor Colussi, Galbusera ha puntato sulla riduzione dei grassi nella ricetta dei suoi frollini, conquistando un’ampia fetta nel segmento salute (20%). Un altro elemento chiave della strategia aziendale è il “percorso salute”, un impegno esplicito e certificato verso i consumatori che copre l’intero ciclo di produzione sin dalla scelta dei fornitori. Inoltre, Galbusera è sempre alla ricerca di nuove ricette e ogni anno investe fino al 5% dei suoi ricavi in Ricerca e Sviluppo, nella convinzione che ciò che sia buono debba necessariamente far bene anche allo spirito e all’organismo.

colazione3


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.