Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Distretti

Basilicata coast to coast

The Van  14 Lug 2016 - 14:15

Le tre F lucane (food, fashion e furniture) stanno facendo il giro del mondo, anche grazie alla promozione dei brand Casa Matera, Basilicata Fine-Foods e B-Wear.



Sospesa tra un passato di grandi tradizioni e un presente di forte innovazione, la Basilicata è una delle regioni più dinamiche del Mezzogiorno, che punta sull’export come volano per il proprio riscatto.

A Melfi ha sede uno dei più importanti stabilimenti del Gruppo Fiat, Sata (Società Automobilistica Tecnologie Avanzate), le cui linee produttive sono state recentemente riconvertite per introdurre nuovi modelli di autoveicoli. Il settore automotive fa da traino all’economia della regione, con una crescita delle esportazioni di autoveicoli del 307,9% nel 2015 (Rapporto Istat per il 2015). Una forte spinta all’economia lucana è data, inoltre, dalla produzione di petrolio greggio (pari a quasi due terzi di quella nazionale) e di gas naturale (un quinto di quella italiana).

Food, Fashion e Furniture

Oltre a questi due settori trainanti, lo scenario produttivo della regione è caratterizzato prevalentemente da imprese di piccole dimensioni, la cui forza commerciale è spesso limitata. Per rafforzare la presenza delle aziende lucane nei mercati internazionali è nato il progetto Mapping Basilicata, Exporting Italian Excellence, finanziato da risorse nazionali (Mise-Ministero dello sviluppo economico) ed europee (Fesr-Fondo europeo di sviluppo regionale), attuato da Sviluppo Basilicata SpA e Unioncamere Basilicata. Un centinaio di aziende, appartenenti ai distretti industriali lucani, “fanno sistema” e promuovono i prodotti attraverso i brand Casa Matera, Basilicata Fine-Foods e B-Wear.

Basilicata_1

L’arredo casa da Matera a New York.

Il distretto del mobile imbottito murgiano, compreso tra i comuni di Matera, Altamura (BA) e Santeramo in Colle (BA), conta in totale oltre 2.303 imprese e ha una forza lavoro di 10.992 addetti (osservatoriodistretti.org – Unioncamere Rapporto 2014). La produzione riguarda prevalentemente sedie, divani e poltrone. Caratterizzato dalla presenza di alcune aziende leader e una fitta rete di piccole e medie imprese a esse collegate, il distretto ha dovuto affrontare recentemente una crisi industriale e occupazionale, dovuta alla concorrenza internazionale, soprattutto da parte dei Paesi in via di sviluppo.

Promosso proprio dal distretto del mobile, Casa Matera nasce per celebrare la città dei sassi. Oltre a far parte del patrimonio mondiale dell’Unesco, Matera sarà capitale Europea della cultura nel 2019. Per festeggiare questo evento, sette designer internazionali hanno incontrato 10 aziende locali per lavorare insieme a una collezione ispirata alle bellezze della città: una casa in cui i visitatori possano sperimentare direttamente l’eccellenza della manifattura lucana. Il progetto è realizzato con la supervisione di Design Apart, start up italiana ambasciatrice a New York del design italiano e dei produttori artigianali di mobili e arredo.

Tradizioni e sapori che si tramandano nel tempo

Oltre 10mila produttori e aziende operano invece nel settore agroalimentare in Basilicata: dalla pasta – conosciuta già ai tempi del poeta latino Orazio, originario di Venosa – al vino Aglianico del Vulture Docg (Denominazione di Origine Controllata e Garantita), dal Pecorino di Filiano all’olio extravergine del Vulture Dop (Denominazione di Origine Protetta), dai fagioli di Sarconi al pane di Matera Igp (Indicazione Geografica Protetta), sono ben 77 i prodotti certificati. La gastronomia lucana è rappresentata da quattro distretti ed è il motore produttivo dell’intera regione. Basilicata Fine-Food è il marchio che raggruppa le piccole imprese operanti sul territorio e promuove nel mondo i prodotti lucani, comunicando lo straordinario patrimonio agroalimentare che questa regione è in grado di offrire.

Basilicata_2

La lingerie di Lavello vola a Mosca

Il micro-distretto della corsetteria di Lavello, altra eccellenza locale, comprende 12 comuni in provincia di Potenza e raggruppa una cinquantina di imprese. Grazie a Mapping Basilicata, le aziende del distretto iniziano oggi a produrre per un proprio marchio: B-WEAR. La collaborazione con una stilista lucana, Antonella Montemurro, ha permesso di creare una collezione di lingerie raffinata e hi-tech, prodotta con tessuti sostenibili (soia, caffè, vitaminici) e presentata per la prima volta nel 2015 alla Fiera Internazionale Collection Première Moscow, tenutasi nella capitale russa.

basilicata_3


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.