Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Strumenti

Fondi, ETF e Indici per le Mid&Small Caps

Message  24 Mag 2017 - 12:39

Il crescente interesse delle aziende a piccola e media capitalizzazione si è tradotto in un aumento degli strumenti di analisi e investimento su questa asset class.



Il crescente interesse del mondo delle piccole e medie imprese (PMI) nei confronti dei mercati azionari si sostanzia nella sempre maggiore presenza sui listini di società appartenenti a questa tipologia. La conseguenza diretta e logica di questa tendenza è l'attenzione degli operatori nei confronti di strumenti di analisi e di investimento nelle PMI quotate. In quest'ottica, la prima esigenza è quella di poter osservare in modo organico e sintetico l'andamento dei titoli PMI in borsa tramite indici appropriati. Per quanto riguarda il mercato azionario italiano l'indice di riferimento è il FTSE AIM Italia, relativo ai titoli ammessi a quotazione sul mercato AIM Italia: il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese italiane. Allargando l'analisi l'Europa segnaliamo lo STOXX Europe Total Market Mid e lo STOXX Europe Total Market Small. Negli USA gli indici di riferimento sono l'S&P MidCap 400 e l'S&P SmallCap 600, e il Russell 2500, mentre per l'Asia segnaliamo gli indici MSCI AC Asia Small Cap e l'MSCI AC Asia ex Japan Mid Cap.

fondietfindici

L'investimento in titoli delle PMI, anche in un'ottica di diversificazione, può rappresentare un'interessante opportunità di allocazione delle risorse finanziarie. L'industria del risparmio gestito ha, di conseguenza, creato strumenti adatti a soddisfare la domanda degli investitori. Le principali società attive nella gestione di fondi e patrimoni si sono rapidamente dotate di team specializzati in questo tipo di asset class, giungendo quindi a realizzare prodotti da proporre sul mercato. Blackrock, il gruppo numero uno al mondo per controvalore dei fondi gestiti, nel 1978 lanciò il Value Opportunities Fund, specializzato in small cap. Un vero precursore del genere fu il fondo Explorer di Vanguard (gruppo numero due della classifica), avviato alla fine del 1967 con l'obiettivo di investire in small cap americane ad alto potenziale di crescita. Tra i fondi che investono in PMI quotate sui mercati azionari italiani troviamo ad esempio l'Eurizon Azioni PMI Italia, il Fondersel PMI, il Symphonia Azionario Small Cap Italia.

Negli ultimi anni gli investitori sono stati attratti da strumenti collettivi diversi dai fondi, come gli ETF. Le ragioni sono molteplici e spaziano dalla minore incidenza di spese e commissioni rispetto agli altri prodotti di risparmio gestito, fino alla difficoltà (in alcuni casi) da parte dei gestori di ottenere rendimenti in linea con quelli degli indici benchmark. Gli ETF si pongono come alternativa a fondi e gestioni e pertanto le società emittenti non hanno perso l'opportunità di lanciare prodotti specifici sul segmento PMI.  Su Borsa Italiana infatti ben 9 emittenti hanno quotato ETF che replicano indici di PMI: Amundi, db x-trackers, ETFs Securities, iShares, Lyxor, PowerShares, Source, SPDR e WisdomTree su quasi tutte le aree geografiche principali come Europa, Stati Uniti, Giappone e ma anche Paesi emergenti. Dal 2014 è quotato in Italia anche un ETF specifico sulle PMI Italiane che replica l’indice FTSE Italia Mid Cap, un indice composto dai 60 titoli, esclusi quelli compresi nell’indice FTSE MIB,  con la capitalizzazione di mercato più elevata (le cosiddette Mid Cap).